lunedì 11 maggio 2015

Presenze extraterrestri sulla Terra

Presenza extraterrestre sulla Terra
Non c'è alcun dubbio che sulla Terra si possa essere sviluppata la vita in condizioni diverse e soprattutto sotto varie forme . Carl Sagan disse: "Noi siamo solo polvere di stelle" e forse aveva ragione.
pope extraterrial
Recentemente il più grande telescopio del mondo, l'ESO allestito nel deserto di Atacama in Cile, un team di scienziati ha rilevato alcuni elementi che sono essenziali per lo sviluppo della vita. Forme di vita simili a quelle presenti sulla Terra così come le conosciamo, senza dubbio avrebbero potuto svilupparsi in altre parti dell'universo, in condizioni diverse e habitat differenti per coloro che vi abitano. La maggiore apertura per l'accettazione di questi amici galattici che avrebbero potuto sbarcare sul nostro pianeta inizia formalmente con il famoso incidente di Roswell, che, per inciso, non è stato l'unico, ma il più pubblicizzato.
Da allora, i militari di diversi paesi e numerosi scienziati iniziarono a prendere in considerazione la possibilità di una nostra possibile interazione con degli esseri che potrebbero nascondersi ai limiti dei nostri confini planetari .
Verso l'accettazione di questa realtà, è stata imposta la politica della paura e sviluppato un ingegnoso programma di disinformazione in modo da promuovere il rifiuto di una simile interazione con la complicità di alcuni governi e dei militari da sempre interessati alla questione UFO. 
Ultimamente, anche il Vaticano ha voluto affrontare l'argomento, e ciò non è casuale, dal momento che alcuni papi ne hanno parlato. Papa Giovanni XXIII, ha dichiarato: "I figli di Dio sono ovunque, ma a volte hanno difficoltà a riconoscere i nostri fratelli".
Nelle sue parole si evince una dichiarazione di fratellanza che potrebbe avvenire tra noi e loro, poiché il pontefice ha voluto intendere chiaramente che essi hanno la stessa origine dell'uomo.Anche i sacerdoti di alto rango approvano queste affermazioni. José Gabriel Funes astronomo gesuita, capo consulente scientifico per il Vaticano e per Papa Benedetto XVI ha dichiarato: 
"La creazione divina non può essersi fermata sulla Terra, perché Dio non solo ha creato Adamo ed Eva, ma anche altre creature non appartenenti a questo mondo". Inoltre ha aggiunto:
" Non vi è alcun conflitto tra la fede cristiana e, a mio parere, la possibilità di altre forme di vita su altri pianeti .Forse la vita intelligente potrebbe essere più evoluta rispetto a quella degli umani.Come si può escludere che la vita non possa essersi sviluppata anche in un altro luogo?».
Ma prima di Funes, Monsignor Corrado Balducci , quando 50 anni fa era un membro della Curia vaticana disse che si era deciso di indagare su tutto ciò che riguardava il fenomeno UFO. Egli dichiaro' di essere pienamente consapevole dell'esistenza di altre aree abitate da esseri non Terrestri, i quali presumibilmente non sarebbero molto diversi dagli esseri umani. 
Tutte queste affermazioni sono solo una coincidenza? O potrebbero essere interpretate come una apertura della Chiesa cattolica, agli antichi concetti ora delicatamente sintonizzati per permetterci di crescere come esseri capaci di condividere con i nostri amici provenienti dallo spazio?
Affrontare tutto questo in modo superficiale è assurdo, soprattutto quando si sa che nessuno dei santi membri della cupola cattolica avrebbero potuto esprimere opinioni lineratamente senza consultare tutta la scala gerarchica per poi essere approvate dall'attuale Papa .Più di recente, Papa Francesco ha dichiarato che è arrivato il momento di fare e accettare "l'impensabile". 
"Se, per esempio, domani una spedizione marziana dovesse arrivare sulla terra per essere battezzata, che cosa potrebbe accadere? Sono dei Marziani, giusto? Non è detto che sono verdi, con il naso lungo e le grandi orecchie, come appaiono nei disegni dei bambini ", ha dichiarato sua santità.
©: Martha Rosenthal via ufoportugal

Nessun commento :

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.