Generare energia elettrica attraverso 2.500 tappeti volanti

Flying-carpet-_-Earth-in-starfield-
Illustrazione di Bob Silberg
Secondo quanto riportato dal sito climate.nasa.gov non dovrebbe tardare il giorno in cui verrà espulso dall'atmosfera terrestre un razzo che dopo aver aperto la parte anteriore espelle nello spazio un tappeto volante. Anche se potrebbe sembrare pura fantascienza, la NASA sta seriamente valutando questo bizzarro progetto.
Immaginate che 2.500 tappeti volanti galleggiano  tutti insieme fianco a fianco su una superficie di 9 chilometri quadrati e in orbita attorno alla Terra. L'immagine che possiamo ottenere è simile a quella di un film di fantascienza. Tuttavia, quanto proposto dalla NASA è un concreto progetto che mira a catturare l'energia del sole per produrre elettricità.
Ciascuno di questi tappeti volanti verranno piegati e arrotolati all'interno di un cilindro di un metro di diametro e un metro e mezzo di lunghezza. Ma la cosa curiosa è che, dopo essere stato liberato dal veicolo, il cilindro verrà dispiegato fino a raggiungere due terzi delle dimensioni di un campo di calcio con solo 1 pollice di spessore. Ma cosa succede se tali cilindri vengono disposti tutti insieme? Quello che si otterrà è una struttura equivalente a 1.670 campi da calcio appositamente progettata per librarsi nel cielo.
"La nostra proposta, anche se un po 'audace, è quella di sviluppare una tecnologia grazie alla quale costruire le più grandi strutture spaziali mai messe in orbita finora ", afferma Harry Atwater, professore presso il California Institute of Technology, Pasadena e uno dei promotori del progetto.
Considerando che un quarto della popolazione mondiale non ha accesso ad affidabili forniture di energia elettrica, questo progetto potrebbe essere sostenuto dal Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite. Visto che più della metà della popolazione mondiale non ha accesso all'elettricità  i pannelli solari messi in orbita potrebbero essere una soluzione efficace per sopperire alla carenza di forniture elettriche. Tale sistema orbitante avrebbe la capacità di inviare sulla Terra l'energia catturata dalla luce sotto forma di microonde, che in una fase successiva verrebbe trasformata in energia elettrica. 
Questo progetto rappresenta un pericolo per l'uomo? 
Le microonde potrebbero essere più sicure rispetto alla luce solare, dal momento che, a differenza dei raggi ultravioletti rilasciati dal sole, queste non sono ionizzanti. Secondo gli scienziati, tali emissioni di microonde potrebbero generare solo un leggero riscaldamento.
Appare evidente che i vantaggi non possono che essere estremamente positivi perché, in termini di numeri, un'antenna progettata per ricevere queste microonde sulla superficie della terra fornirebbe l'elettricità in quantita maggiori di  9 volte rispetto a quella che potrebbe provenire da tradizionale un pannello solare delle stesse dimensioni.
rt.com

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...