giovedì 14 aprile 2016

Vice primo ministro russo teorizza l'esistenza di civiltà extraterrestri

Dmitry Rogozin
Negli ultimi due anni gli appassionati UFO sono stati in grado di dare uno sguardo a innumerevoli file governativi declassificati e soprattutto leggere le relazioni di contatti con inspiegabili oggetti volanti non identificati .
L'anno scorso, l'ex astronauta Edgar Mitchell, il sesto uomo a camminare sulla luna ha affermato che i capi militari erano particolarmente preoccupati per la frequente ingerenza di velivoli non identificati osservati spesso durante l'esecuzione di segreti test nucleari condotti nel 1945 nel deserto di White Sands New Mexico .L'ex astronauta ha sostenuto che degli esseri extraterrestri avrebbero condizionato il decorso della Seconda Guerra Mondiale intervenendo direttamente affinché venisse scongiurata una catastrofica guerra nucleare tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica. 
Mitchel ha inoltre affermato che 'loro' avrebbero abbattuto intenzionalmente alcuni missili nucleari impedendo a entrambe le nazioni di iniziare un conflitto nucleare di vasta portata . All'inizio di gennaio 2015 la Central Intelligence Agency (CIA) ha rilasciato centinaia di documenti declassificati la maggior parte dei quali contenenti alcune immagini degli anni '40 e '50 gelosamente custodite all'interno dell'archivio digitale dell'agenzia. Nonostante che la CIA non avesse confermato né rivelato alcuna informazione sui presunti contatti con entità extraterrestri da parte di rappresentanti del governo degli Stati Uniti i documenti declassificati mostrano la serietà con cui il governo ha trattato questi fenomeni. Secondo il vice primo ministro russo Dmitry Rogozin, il governo russo non nasconde alcuna informazione riguardo il contatto con oggetti volanti non identificati. In un'intervista, Rogozin ha parlato di alcune civiltà extraterrestri e che la ricerca di vita intelligente altrove nell'universo è uno degli obiettivi principali della Agenzia Spaziale Russi.
"Uno dei dilemmi scientifici più grandi sl dell'umanità è sapere se siamo soli nell'Universo. Molto probabilmente da qualche parte là fuori esiste un'altra civiltà intelligente. Data l'infinità dello spazio e del tempo, tutto è possibile ", ha dichiarato Rogozin.
Il vice primo ministro ha anche aggiunto che il governo russo non sta occultando alcuna informazionei, suggerendo che il governo russo non ha nulla da nascondere quando si tratta di divulgare notizie di tale portata
Fonte di riferimento ancient-code

Nessun commento:

Posta un commento