venerdì 13 maggio 2016

Strane aperture individuate sul lato oscuro della Luna

moon-entrance
foto da;disclose.tv
Molto si sta discutendo in rete in merito ad una serie di anomalie lunari individuate da Streetcap1 perché ciò che appare in alcune immagini del lato oscuro del nostro satellite naturale sembra non rientrare in alcun canone razionalistico, e pertanto diventare oggetto di ogni tipo di speculazione, più o meno inverosimile.
A che cosa può essere associata questa strana anomalia lunare? Si tratta solo di un problema tecnico della fotocamera, o è piuttosto il vero motivo per cui all'equipaggio Apollo 8 fu imposto di non fotografare la superficie della Luna, mettendo così fine alla missione in modo che all'umanità venisse risparmiato lo choc nel sapere dell'esistenza di strane strutture lunari riconducibili forse a un'antica attività extraterrestre?
Nel corso delle varie missioni esplorative delle varie sonde della NASA,  sono state catturate circa 2908 immagini grazie a una fotocamera da 70 millimetri installata su una di queste e precisamente il Lunar Orbiter, che in modo del tutto imprevisto riusci' a rilevare diverse anomalie sul lato oscuro della Luna. 
Dopo aver orbitato per dieci volte nel corso di 20 ore, le attrezzature fotografiche della sonda lunare sarebbero riuscite a catturare alcune inquietanti immagini alcune dlle quali mostrano una gigantesca struttura triangolare chiaramente visibile sulla sterile superficie della Luna. 
Inutile dire dello scalpore suscitato in rete dopo la pubblicazione di queste sconcertanti immagini da parte della NASA, che come spesso avviene in casi di questo genere, non hanno fatto altro che innescare una serie di accesi dibattiti tra le varie comunità ufologiche. Il 21 dicembre del 1968, iniziava la missione lunare dell'Apollo 8, un evento storico per l'intera umanità, in quanto permetteva ai primi esseri umani di inoltrarsi oltre l'orbita terrestre e avvicinarsi alla superficie della Luna. La missione, guidata dal comandante Frank Borman addetto al Modulo di Comando insieme ai piloti James Lomellina e William Anders incaricati di occuparsi del modulo lunare, è diventata la prima missione umana ad essere riuscita ad avvicinarsi e fotografare il lato più lontano della Luna.Per quale motivo l'equipaggio dell'Apollo 8 ha smesso di sequenziare fotograficamente il lato nascosto della Luna? 
L'improvvisa interruzione della missione è stata forse motivata da qualcosa di sconvolgente, un imprevisto che l'umanità non doveva sapere in alcun modo? Cosa hanno visto veramente gli astronauti dell'Apollo 8?

1 commento:

  1. Non capisco come phobos sia stato praticamente scannerizzato e la nostra luna invece risulti senza alcun dubbio piena e non ci sia bisogno di fare altri test...

    RispondiElimina