Ricostruito il volto di una sacerdotessa "aliena"

sacerdotessa 'aliena'
La sconcertante notizia pubblicata sul sito Russia Today si riferisce al completamento del restauro del volto di una sacerdotessa appartenente ad un antichissimo popolo nomade conosciuto come Sarmati.
La ricostruzione dei tratti somatici è stata condotta dallo scienziato leksei Nechvaloda (Bashkortostan, Russia), il quale avrebbe impiegato circa tre mesi nel dare un volto a quella che potrebbe essere la rappresentante di una razza non terrestre. Secondo quanto riportato dalla Rossiyskaya Gazeta il cranio della sacerdotessa è stato scoperto accidentalmente durante alcuni scavi eseguiti nel territorio della riserva Arkaim (regione di Chelyabinsk). I ricercatori affermano che il cranio della donna potrebbe essere stato deformato intenzionalmente durante l'infanzia , attraverso l'applicazione di una fasciatura molto stretta. 
Il restauro che è stato effettuato utilizzando un sistema di modellazione 3D dai dipendenti dell'istituto Arkaim ha ottenuto gli elogi da parte della comunità scientifica secondo la quale il risultato finale avrebbe superato tutte le aspettative. "Lo scienziato che ha cercato di far 'rivivere' la sacerdotessa non si sarebbe mai aspettato di ottenere un tale risultato raggiunto non solo attraverso la ricostruzione di una statua statica in bianco e nero, ma bensì tramite l'elaborazione dell'immagine appartenente a una donna anziana dai capelli grigi e dal volto ricoperto da rughe", ha dichiarato l'archeologo Yuri Makúrov. La scultura della sacerdotessa sarà esposta al pubblico della  Bashkiria dal 21 giugno al 10 settembre 2016.

Commenti

  1. I consiglieri dei grandi uomini non sono mai state persone qualsiasi..

    RispondiElimina

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...