venerdì 1 luglio 2016

L'esistenza di una nuova forma di materia avvalorata dai fisici del CERN

atomic_decay_teaser
I risultati sono stati pubblicati in due diversi articoli sul sito arXiv.org , quindi  in attesa ancora della supervisione da parte dei fisici indipendenti in vista del formale processo di peer-review .
I fisici che lavorano con il Large Hadron Collider (LHCb) hanno scoperto quello che sembra essere una famiglia intera di nuove particelle che i nostri attuali modelli di fisica non possono ancora spiegare. L'esistenza di queste nuove forme di materia, note come tetraquark, sfidano la nostra attuale comprensione del ruolo che svolgono all'interno dei protoni e neutroni che compongono gli atomi, i mattoni fondamentali di tutto ciò che conosciamo e amiamo nell'Universo.
"Abbiamo esaminato ogni particella e processo noto visto che queste quattro strutture non possono essere spiegate da alcun dettame della fisica preesistente", ha dichiarato uno del team di ricercatori, Thomas Britton della Syracuse University. "E 'stato come cuocere una torta a sei dimensioni con 98 ingredienti diversi "ha aggiunto il fisico teorico. 
Ma che cosa è un tetraquark? 
Nella loro forma più elementare, i quark sono minuscole particelle che si accumulano nei protoni e neutroni all'interno degli atomi, distruggendosi e annientandosi l'un l'altro a velocità pari a quella della luce.
Fino a poco tempo fa, si pensava che i quark fossero disponibili solo in gruppi di due o tre, ma nel 2014, i fisici dell'LHCb - uno dei sette rivelatori di particelle allestito presso il grande acceleratore Hadron Collider del CERN in Svizzera - hanno confermato l'esistenza di una quarta particella chiamata tetraquark psycists.I fisici teorici sono stati costretti a spiegare l'esistenza di questa nuova famiglia di particelle, che potrebbero essere il risultato di strani 'effetti a catena' mai rilevati prima.
disclose.tv

Nessun commento:

Posta un commento

Related 

Posts Plugin for WordPress, Blogger...