lunedì 5 settembre 2016

Bombardiere strategico Russo Tu-160 inseguito da un UFO

bombardiere strategi
La scienza ha convalidato l'esistenza di fenomeni aerei caratterizzati da insolite fonti luminose che in aria sembrano comportarsi in modo insolito. 
Alcuni di questi sono legati all'attività tettonica o geo-magnetica della Terra , altri sono il risultato di spettacolari fenomeni atmosferici provocati dall'elettricità dell'aria, dall'attività solare e l'entrata nell'atmosfera di meteore. Queste misteriose luci possono avere proprietà elettriche capaci di influenzare i sistemi avionici ed elettrici degli aeroplani. Uno di questi fenomeni luminosi è stato segnalato durante una manovra di decollo di un bombardiere strategico Tu-160, di stanza presso la base aerea di Saratov (Engels Air Force Base). 
L'evento è stato immortalato da un fotografo appassionato di aerei militari il quale è riuscito ad fotografare una misteriosa sfera luminosa che per tutta la manovra di rullaggio è rimasta sospesa sulla pista impegnata dal bombardiere russo. L'aereo militare era impegnato in una esercitazione missilistica condotta come parte di un programma di addestramento su larga scala nella regione di Yamal. Durante le esercitazioni, i bombardieri devono colpire con missili da crociera un nemico immaginario. Il tempo di accelerare a decollare che l'aereo si è staccato dalla pista, ignaro che dietro di lui c'era una misteriosa sfera luminosa .Alcuni piloti della base aerea, sostengono che questo elemento non è stato rilevato dalla torre di controllo. Tanto più che il radar non ha ufficialmente rilevato oggetti sospetti sul campo d'aviazione o comunque durante il rullaggio del Tupolev 160. Nel frattempo, l'Air Force russa, ha annunciato di aver effettuato una serie di esercitazioni a lungo raggio, le prime di quest'anno. L'esercitazione ha coinvolto anche i bombardieri strategici, Tu-95MS e caccia supersonici Tu-22M3. Inoltre, l'esercitazione tutt'ora in atto, mira a testare anche gli aerei A-50, MiG-29, MiG-31 e Su-27SM. In totale, le squadre aeree dovranno mettere alla prova la prontezza al combattimento di circa 40 velivoli. Di ritorno dalla missione, uno dei piloti è stato intervistato da un esperto ufologo e giornalista, che vuole fare luce su quanto accaduto sul campo d'aviazione.
 Fonte di riferimento:fRussia Today

Nessun commento:

Posta un commento

Related 

Posts Plugin for WordPress, Blogger...