sabato 17 settembre 2016

Maracaibo. Il Regno dei fulmini globulari

ball lightning Maracaibo
I dati LIS provenienti dalle osservazioni spaziali hanno permesso ai ricercatori di identificare meglio gli hotspot generatori di spettacolari attività elettromagnetiche in base alla quantità e intensità dei bagliori osservati dai satellitib della NASA.


Maracaibo è considerata la capitale delle tempeste di fulmini che per 300 notti all'anno illuminano i cieli del Venezuela dove per ogni chilometro quadrato l'area sovrastante il lago di Maracaibo i ricercatori hanno rilevato la bellezza di circa 233 scariche all'anno. I ricercatori sono stati in grado di determinare queste cifre attraverso 16 anni di dati spettrografici ottenuti dal sensore di fulmini gestito dal Tropical Rainfall Measurement Mission della NASA, che opera prevalentemente lungo il bacino del Congo in Africa . Per lo studio, gli scienziati della NASA hanno collaborato con i ricercatori di fulmini dell'Università di San Paolo, l'Università del Maryland, la National Oceanic Atmospheric Administration e la University of Alabama a Huntsville. 
Il Lago di Maracaibo è il più grande lago del Sud America, ed è noto da tempo per i suoi spettacolari bagliori e scariche naturali.Visto che il bacino lacustre si trova lungo le Ande, le brezze provenienti dalle montagne convergono tutte sopra l'aria calda e umida sospesa sopra il lago favorendo la formazione di inquietanti ed intense tempeste elettromagnetiche  .

Nessun commento:

Posta un commento

Related 

Posts Plugin for WordPress, Blogger...

RatingWidget