mercoledì 16 novembre 2016

Filmato della Stazione Spaziale Internazionale mostra un UFO mentre scompare tra le nuvole

UFO disappears into clouds seen from Space Station
Supporre che delle navicelle aliene possano nascondersi all'interno di basi sotterranee dislocate sull'intero pianeta non è affatto così inverosimile visto che sono numerose le informazioni attendibili circa l'esistenza di tali segrete strutture che guarda caso sembrano essere state allestite proprio lungo la griglia magnetica della Terra, fondali oceanici e nelle viscere dei vulcani. Nella maggior parte dei casi, tali strani oggetti volanti non meglio identificati tendono ad apparire all'improvviso negli alti strati dell'atmosfera terrestre per poi salire rapidamente di quota e scomparire nelle profondità dello spazio. Secondo l'ufologo Scott C. Waring lo strano oggetto luminoso immortalato il 14 novembre 2016 dalle telecamere della ISS potrebbe rappresentare una scoperta straordinaria il cui merito va attribuito al cacciatore di anomalie spaziali Streetcap1. La cosa interessante di questo avvistamento è che l'oggetto luminoso sembra muoversi sotto alcuni banchi nuvolosi fino a scomparire al di sotto di essi .Ciò significa che quella strana presenza è estremamente veloce visto che si muove parallelamente alla Stazione Spaziale Internazionale e precisamente a 27,000 chilometri all'ora. Secondo alcune stime l'oggetto dovrebbe avere un diametro di 33 metri. L'utente Streetcap1 non finisce mai di stupire con le sue sconcertanti scoperte che inspiegabilmente vengono ignorate dagli stessi astronauti e dai vertici della NASA probabilmente perché non sono riusciti ancora a fornire una spiegazione scientifica sulle numerose anomalie luminose rilevate oltre l'atmosfera terrestre . 
© Fonte video;Streetcap1

Nessun commento:

Posta un commento