sabato 31 dicembre 2016

Strani oggetti non identificati individuati sui fondali oceanici

UFO Crash Site On Ocean
Sono numerose quelle segnalazioni che nel corso della storia hanno fatto cenno a strane luci viste emergere dalle profondità degli oceani e ad altri strani fenomeni che nessuno è riuscito ancora a spiegare.
Alcune di queste luci sono state attribuite alla meno nota controparte marina degli UFO e precisamente agli USO o oggetti sommersi non identificati. 
Mai come prima , la tecnologia moderna ha permesso all'umanità di indagare meglio sulla complessa morfologia dei profondi fondali oceanici sui quali sono state fatte alcune incredibili scoperte. Attraverso la mappatura oceanica eseguita con i sonar e gli infrarossi sono state fatte alcune sorprendenti scoperte riconducibili all'esistenza di alcune strutture misteriose e apparentemente artificiali le quali sembrano estendersi sui fondali degli oceani di tutto il mondo. Potrebbero queste misteriose strutture rappresentare la prova dell'esistenza di antichi avamposti sottomarini creati da civiltà molto avanzate ?
Il video pubblicato il 30 dicembre 2016 da secureteam10 contiene una serie di mappe sottomarine elaborate dagli strumenti di geolocalizzazione di Google Earth attraverso le quali si possono osservare delle strane strutture squadrate che per alcuni metri sembrano ergersi dai fondali marini, strani solchi perfettamente lineari, oggetti circolari e inspiegabili tracciati come se fossero stati lasciati da oggetti artificiali nel momento in cui terminavano la loro corsa sui fondali oceanici. Di seguito sono disponibili le coordinate che vi permetteranno di individuare le strane anomalie catturate da Google Earth

Coordinate 1: 32 30.7651 S, 159 02.3935 W

Coordinate 2: 31 41.7236 N, 58 05.5429 W 

Una cosa è certa. Sugli oscuri fondali marini ci sono ancora molti sorprendenti segreti che attendono solo di essere scoperti.
 © Fonte video;secureteam10

Auguri di Buon 2017


Nessun commento:

Posta un commento