sabato 28 gennaio 2017

Marte: immagini satellitari rivelano complesse strutture geometriche

rovine su Marte
all right reserved ©:NASA
Negli ultimi due anni, non è mai stata così forte la convinzione che delle alternative forme di vita intelligente potrebbero aver trovato su Marte quelle condizioni ottimali affinché potessero svilupparsi in modo disomogeneo in un ambiente caratterizzato da un ecosistema molto simile a quello terrestre . La validità di tali ipotesi ci vengono fornite quasi quotidianamente dalle innumerevoli immagini marziane inviate sulla Terra dagli orbiter della NASA. 
Lo studioso russo VG Perminov, nel suo libro "La difficile strada verso Marte" parla dei numerosi tentativi del Soviet di inviare sul pianeta rosso dei propri veicoli spaziali. Basta ricordare il 1971, quando la più grande tempesta di polvere mai registrata dagli astronomi aveva ricoperto l'intera superficie marziana. In seguito, centinaia di milioni di tonnellate di polveri rimasero sospese per diversi mesi nell'atmosfera marziana oscurando la superficie del pianeta ferroso. Tuttavia, alcuni scienziati non escludono che nei deserti Marziani possano nascondersi antiche città completamente ricoperte dalla sabbia. Ciò sarebbe la prova dell'intervento di un'antica civiltà marziana che minacciata da un estinzione di massa a seguito di devastanti sconvolgimenti ambientali si sarebbe trasferita su altri pianeti, tra questi anche la Terra. 
I ricercatori hanno concluso nel corso degli ultimi due anni che nel nostro sistema solare, Marte era probabilmente il pianeta molto più simile alla Terra perché situato proprio al confine della 'zona abitabile' della nostra stella. 
Quindi è molto probabile che Marte possa aver avuto il tempo e le condizioni ideali per sostenere la vita attraverso un processo evolutivo non molto diverso da quello terrestre consentendo ad alcune creature di raggiungere una fase evolutiva molto più 'sofisticata'. L'astrofisico Carl Sagan nell'esporre in modo succinto le sue idee sul Cosmo ha scritto:" la prima indicazione che potrebbe suggerire la presenza di vita intelligente sulla Terra sta nella regolarità geometrica delle sue costruzioni ".

Nessun commento:

Posta un commento