martedì 20 giugno 2017

E se il padre dello Stealth avesse sfruttato una tecnologia extraterrestre?

Per l'industria aerospaziale, la tecnologia degli UFO ha sempre rappresentato motivo di grande interesse soprattutto se si tratta di sperimentare innovativi e classificati velivoli poco convenzionali.
Ad esempio, a Mike Gold - Direttore delle operazioni strategiche per la Bigelow Aerospace è stato chiesto il coinvolgimento dell'azienda con i numerosi rapporti UFO. Egli ha dichiarato che si tratta di un problema che “merita molta attenzione”, e di essere felice che qualcuno stia prendendo molto sul serio molti di questi avvistamenti Ufo .Mike Gold ha affermato di non poter rilasciare alcun commento sul contenuto delle numerose relazioni inoltrate da un numero crescente di testimoni.
Ben Rich è stato il secondo direttore della Lockheed Skunkwork e precisamente dal 1975-1991, anni in cui si verificarono numerosi avvistamenti di strani velivoli triangolari . Considerato il padre della Stealth, egli ha supervisionato lo sviluppo dei caccia Stealth e del Nighthawk F-117A.Prima della sua morte, Rich ha rilasciato diverse dichiarazioni scioccanti sulla realtà degli UFO e gli extraterrestri.
Abbiamo già i mezzi per viaggiare tra le stelle lontane anche se questo progetti sono gestiti da fondi in nero per cui solo un miracolo potrebbe svelare ciò si nasconde veramente dietro a queste avanzate tecnologie a beneficio dell'umanità. Tutto ciò che possiamo fare, è immaginare ciò che possiamo fare ai giorni d'oggi .”
"Abbiamo la tecnologia per accedere in realtà aliene erroneamente interpretate da equazioni sbagliate. Ci sono due tipi di UFO. Quelli che costruiamo sulla Terra e quelli autentici 'provenienti da altri mondi". 
Altre indiscrezioni provengono da John Andrews, un leggendario ingegnere della Lockheed. Egli aveva scritto a Rich, affermando la propria convinzione negli UFO, sia che fossero dispositivi artificiali progettati dai terrestri che velivoli sviluppati da altre civiltà avanzate . 
Andrews chiese a Rich se le proprie convinzioni extraterrestri fossero corrette così come la realtà degli UFO terrestri. Jan Harzan, un alto dirigente della IBM, insieme a Tom Keller, un ingegnere aerospaziale che ha lavorato come analista di sistemi informatici per la NASA Jet Propulsion Laboratorio, hanno tenuto un discorso il 23 marzo, 1993 presso la UCLA School of Engineering durante il quale affermarono:
Ora sappiamo come viaggiare verso le stelle. C'è un errore nelle equazioni che conosciamo per cui non ci vorrà una vita per dare inizio a tali viaggi . E 'tempo di porre fine a tutte la segretezza su questo argomento, in quanto non rappresenta più una minaccia per la sicurezza nazionale, visto che tale tecnologia dovrebbe essere resa disponibile per l'uso nel settore privato
Ci sono molti nella comunità di intelligence che vorrebbero che un tale Disclosure non avvenisse mai, questo per ovvie ragioni di marketing e segretezza militare. "

Nessun commento :

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.