Gli Stati Uniti intendono creare un Commando di Space Troops

Una legge che impone la difesa nazionale degli Stati Uniti (NDAA), è stata recentemente approvata dalla Camera dei Rappresentanti attraverso la quale è stato emesso un emendamento che prevede la creazione di "soldati spaziali" che presto potranno essere arruolati dalla US Air Force intenzionata a gestirne le future missioni nello spazio e il conseguente controllo strategico.
Secondo quanto riportato da RT France l'iniziativa dei membri del Congresso ha evidenziato la crescente dipendenza dell'esercito statunitense per le tecnologie spaziali non escludendo che esse potranno tornare utili in un futuro non molto lontano. Attualmente i sistemi GPS sono integrati in molte attrezzature militari, e una rete di satelliti e di altri dispositivi posizionati in orbita forniscono continuamente informazioni cruciali per l'esercito americano. 
Lo scorso 14 luglio 2017, la Camera dei Rappresentanti ha votato affinché venisse creato un esercito destinato ad operare nello spazio. La strana proposta ha incontrato una forte riluttanza in seno all'amministrazione del presidente Donald Trump, secondo il quale non è necessario appesantire ulteriormente la burocrazia militare in avveniristici progetti di dubbia praticità. 
L'esercito statunitense, come quelli degli altri paesi del mondo, è già strutturato in quattro potenti forze, e precisamente quelle di terra, mare, aria e mare. 
Ciò nonostante, i sostenitori di questo progetto e i parlamentari ritengono che la dipendenza dell'esercito dai satelliti, verrebbe garantita solo dal pronto intervento di truppe addestrate per proteggere tali dispositivi e nell'occasione, intervenire militarmente qualora qualche malintenzionato fosse intenzionato a sabotare la vitale rete satellitare provocando un devastante Black Out globale.
Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero.

Commenti