lunedì 20 gennaio 2020

Lo scienziato che confessò di avere incontrato entità extraterrestri

 
Deep Prasad con il famoso fisico teorico Michio Kaku.
Deep Prasad è uno scienziato che lavora nel campo della fisica quantistica, in particolare nella nel campo della computeristica e della tecnologia sperimentale.
Tuttavia, alla fine del mese scorso, egli ha pubblicato un gran numero di messaggi fuori tema sul suo account Twitter, in cui affermava di aver avuto un incontro con entità di altri mondi e "apparentemente eteree" le quali gli mostrarono olograficamente dei strani simboli geroglifici.
Ogni scienziato ha un proprio obiettivo nella comunità UFO e questo attraverso un background tecnologico estremamente avanzato e poco condizionato dai rigidi dettami sanciti dalla comunità scientifica convenzionale. 
Questa è la testimonianza resa dallo scienziato.
"All'inizio di febbraio 2019 ho avuto un'esperienza così assurda e sorprendente che mi ha cambiato la vita. 
Tutto è successo a casa mia in pieno giorno, verso le 9:40.
Per questo motivo tralascerò alcuni dettagli per motivi di sicurezza. Durante quello strano incontro con tre Entità sconosciute rimasi paralizzato al punto da non riuscire più a muovermi e prendere qualsiasi decisione. Solo oggi mi rendo conto che non era affatto un'allucinazione altrimenti non sarei così folle da condividere su Twitter la mia strana esperienza. 
Queste entità mi avevano proiettavato centinaia, o forse migliaia, di frasi e paragrafi in una lingua che sembrava un misto di geroglifici giapponesi ed egiziani. Ero così terrorizzato che riusci' a malapena a muovere il mio corpo, non riuscendo a credere a cio' che mi stava capitando. 
Cercai di convincermi che stavo avendo un qualche tipo di attacco e ciò che stavo vivendo non poteva essere vero. Tuttavia, tutto sembro' più reale della realtà stessa. Ero cosi' terrorizzato da non riuscire a muovermi e avere il controllo della situazione, nonostante riuscissi a pensare perfettamente. 
La mia mente correva a mille all'ora: «Queste cose sono reali? Sta succedendo proprio adesso? La mia famiglia o i miei amici sono pronti qualora questo incubo dovesse manifestarsi a loro?
Mi uccideranno? Come faccio a far sapere loro che non voglio morire e che non sono una minaccia?".
Allo stesso tempo, lo scienziato cercò di dare un senso ai misteriosi simboli. 
Per il protagonista di questa storia è stato incredibilmente frustrante non riuscire a capirli o tradurli.
"Le frasi e i paragrafi scorrevano rapidamente nella mia mente che riuscii solo distinguere una parola in inglese, e questo per almeno tre volte: 
«DNA». Ciò significa che chiunque o qualunque cosa stesse facendo (anche se era il mio cervello), capiva chiaramente l'inglese.  
L'immagine della mia stanza scompariva se alzavo leggermente 'la testa, sebbene farlo risultasse molto difficile poiché percepii della forte nausea. Quando scomparvi dalla stanza, mi resi conto che non ero più nel suo interno ma da qualche altra parte. Dopo aver appoggiato la testa sul cuscino, l'immagine della stanza tornò immediatamente, insieme a quei strani simboli.
Poi decisi di non reagire a ciò che stava accadendo e, per qualche strana ragione, non provai più paura ma un fascino totale.
La paura tornò di tanto in tanto nonostante fossi in grado di osservare attentamente tutto ciò che mi circondava come il colore dei simboli, la loro altezza, i loro modi, ecc. Ad un certo punto, una di queste Entita' mi salto' addosso e lentamente, un'altra, si diresse verso di me. 
Prima di farlo, l'essere si distese sul pavimento vicino alla mia TV e mi mostrò questi bellissimi ologrammi dorati situati nel mezzo della sua tuta.
Quando si alzò, anche questi ologrammi si mossero assieme a lui. Vedendo tutto questo, mi chiesi: 
“È tutto un maledetto scherzo? Cosa c'è di sbagliato in me? Cosa sono queste cose?". Vi assicuro che non sembravano quello che vi aspettereste da un alieno.
Queste Entità sembravano di natura eterica e difficile da descrivere.
In quell'occasione fui in grado di percepire una strana luce che mi colpì sulla testa. All'improvviso, un inspiegabile sentimento di euforia e gioia che non avevo mai provato mi invase per intiero. 
Proverò a descriverlo nel miglior modo possibile.
Stranamente mi resi conto che l'Universo era consapevole della mia esistenza. Era come un pensiero caloroso che mi fece ricordare che lo spazio è pieno di vita e che tutti ci relazioniamo con tutti in virtù della loro esistenza. 
"Unità", quella parola non aveva alcun senso per me almeno fino a quel giorno.
Dopo alcuni minuti, persi conoscenza per poi risvegliarmi "all'istante". Non era trascorso neanche un minuto dall'inizio di quella strana esperienza. Completamente scioccato mi resi conto che il tempo non era assolutamente trascorso. Credo ancora che l'accaduto facesse parte di un'esperienza autentica.
Inoltre, tutto questo è successo tre mesi dopo dal mio interessamento per l'ufologia, quindi ho anche dubitato dell'esperienza che avevo twittato a Deep Prasad. Dubito di eliminare questi tweet, perché ero sconvolto dalla mancanza di prove fisiche e quindi che tutto facesse parte di un grande falso.
Tuttavia, questa esperienza mi ha spinto a diventare ancora più interessato all'argomento. 
Per questo motivo ho deciso  di trovare quelle persone che avevano vissuto questo tipo di esperienza, quindi ho contattato il gruppo Toronto CE-5 (che ho lasciato dopo due sessioni perché uno dei tipi in carica era un pazzo totale). 
Inoltre,ho voluto prenotare l'iscrizione alla conferenza SCU (Scientific Coalition for UAP Studies, 'Scientific Coalition for the Study of UFOs' ) durante la quale ho incontrato Hal e Luis Elizondo. 


4 commenti:

  1. Può essere vero, però, in generale, quando uno scienziato di questi livelli si permette tali affermazioni, è perchè ha avuto,
    in ambito accademico, qualche dispiacere.

    RispondiElimina
  2. Meglio: ...............qualche "dispiacere".

    RispondiElimina
  3. Che cosa intendi per LSD? Che si droga con gli allucinogeni?

    RispondiElimina

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

netparade

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero