lunedì 24 febbraio 2020

E se gli alieni stessero lasciando la Terra per colpa del Coronavirus?

Il Coronavirus o COVID-19 è entrato ora in una fase estremamente allarmante dopo aver mietuto oltre 2.000 vittime infettando circa 80.000 persone in gran parte in estremo oriente e in Italia.
Ciò ha portato molti turisti occidentali a lasciare la Cina  per evitare di far parte del sempre più' crescente numero di vittime.
Tuttavia, secondo un  noto ufologo, sembra che ci sia un altro gruppo di umanoidi che presumibilmente vivono ancora sul pianeta Terra e che potrebbero  essere allarmati da questa malattia sempre più diffusa e che ora abbiano deciso di abbandonare definitivamente il nostro pianeta.
Scioccante! Gli alieni temono il Coronavirus al punto da lasciare la Terra!
In un  video pubblicato su Youtube sul suo blog ET Database, Scott Waring sostiene che mentre guardava il flusso video del  National Aeronautics and Space Administration, è riuscito a notare un insolito veicolo spaziale mentre vagava vicino alla Stazione Spaziale Internazionale .
Il lato buono del Coronavirus? "Far sparire tutti gli alieni sulla Terra"
Come menzionato da Waring   nel suo video, la suddetta navicella spaziale aliena sembra lasciare il pianeta Terra  e posizionarsi proprio sotto la ISS. 
"Se fosse stata solo una capsula spaziale, si sarebbe  dovuta muovere nella bassa orbita terrestre. Quando questo oggetto si è diretto verso l'alto nello spazio profondo, mi ha letteralmente mandato nel panico", ha scritto l'ufologo. 
Sebbene non sia ancora chiaro il motivo per cui un presunto veicolo spaziale alieno si aggirasse fuori dal pianeta Terra, Waring ha voluto collegare questo evento al crescente tasso di contagiosità del Coronavirus  che potrebbe presto infettare l'intero Pianeta. 
L'ufologo ha affermato che il virus "si sta diffondendo alla pari di unbincendio senza controllo", e questo potrebbe essere il motivo per cui gli alieni sarebbero intenzionati a lasciare il nostro pianeta in modo da evitare una pandemia cosmica. "Se questo fosse vero, aspettiamoci di vedere un gran numero di UFO fuoriuscire dalle loro basi sotterranee e lasciare l'atmosfera terrestre", ha avvertito Waring. 
Ad oggi, la NASA e gli astronauti della ISS non hanno ancora rilasciato alcuna dichiarazione in merito alle affermazioni di Waring che confermano l'esistenza di misteriosi veicoli spaziali e la connessione del Coronavirus alla questione aliena . 

12 commenti:

  1. No dai per cortesia pure voi vi siete fatti infinochhiare da una banale influenza? Anzi é meno mortale di un influenza.

    Delusione!

    RispondiElimina
  2. In ogni caso è ben poco probabile che degli alieni possano essere infettati da un virus terrestre

    RispondiElimina
  3. Spiacente dirvi che non e' un virus normale,ma un virus da guerra batteriologica, sfuggito da un laboratorio cinese della citta' da dove e' partito tutto. Hanno fatto una censura totale!!!

    RispondiElimina
  4. "infettando circa 80.000 persone IN GRAN PARTE in estremo oriente e IN ITALIA."
    Ma chi ha scritto questo articolo, non conosce l'italiano oppure vuole creare allarmismi??

    RispondiElimina
  5. concordo con la teoria dell'esperimento riuscito male....siamo solo agli inizi

    RispondiElimina
  6. Virus letale da Wuhan, il libro 'profezia' del 1981
    Pubblicato il: 19/02/2020 18:05

    Un virus letale che colpisce l'uomo e che è stato creato in un laboratorio in Cina, più precisamente nella città di Wuhan. Sembra un riferimento al coronavirus, con tanto di tesi complottista sulle origini dello stesso. Invece, è quanto si racconta in un romanzo thriller scritto nel 1981. L'autore dell'incredibile profezia è lo scrittore statunitense Dean Koontz nel libro The Eyes of Darkness, uscito appunto quarant'anni fa. Nel testo si legge: "Uno scienziato cinese di nome Li Chen fuggì negli Stati Uniti, portando una copia su dischetto dell’arma biologica cinese più importante e pericolosa del decennio. La chiamano ‘Wuhan-400’ perché è stata sviluppata nei loro laboratori di RDNA vicino alla città di Wuhan ed era il quattrocentesimo ceppo vitale di microorganismi creato presso quel centro di ricerca". "Wuhan-400 è un'arma perfetta", dice lo scrittore, perché "colpisce solo gli esseri umani". Non è tutto, perché in un altro passaggio dello stesso romanzo Koonts scrive che "intorno al 2020 una grave polmonite si diffonderà in tutto il mondo" e che questa è "in grado di resistere a tutte le cure conosciute".

    RispondiElimina
  7. I cinesi sono anni che si accaparrano lattoferrina in tutto il mondo per inserirlo nel latte in polvere.
    I bambini sembrano non ammalarsi (fino a nove anni zero contagi in cina).
    Non vorrei che i cinesi stessero decidendo in laboratorio chi vivrà sulla Terra in futuro.
    Gli sarà sfuggito il virus...
    Ho scritto un commento da complottista quale non sono. Vado a misurare la temperatura.

    RispondiElimina
  8. Ricordo che la Cina e' un paese a regime comunista, totalitario e autoritario. Fanno la censura e tappano la bocca a chiunque. Sono di manica larga per le cose economiche, ma per cose politiche e sociali sono una dittatura. Non sono molto diversi dall Corea del Nord.

    RispondiElimina
  9. Coronavirus: Perchè nel settembre del 2019 a Wuhan ci fu una esercitazione di pericolo batteriologico?
    Pubblicato da Redazione on 24 febbraio 2020 in Dal Mondo | 13 Views | Leave a response

    Coronavirus: Molti non sanno che a Wuhan nel settembre 2019 ci fu una esercitazione di pericolo batteriologico Il Coronavirus con cui il mondo sta facendo i conti, fa parte di un’arma biologica sfuggita da un laboratorio? L’accusa richiama all’ipotesi di un ‘virus prodotto in laboratorio‘. Alcuni media o esperti occidentali, hanno…

    RispondiElimina
  10. https://www.segnidalcielo.it/cina-quella-strana-esercitazione-militare-di-pericolo-batteriologico-a-wuhan-chiamata-coronavirus/

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  12. Madonna che stronzata

    RispondiElimina

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade