giovedì 26 marzo 2020

Le prove di cui nessuno osa parlare

Che tu sia un credente o uno scettico, c'è in realtà un crescente numero di prove riguardanti il ​​fenomeno UFO le quali non possono più essere ignorate. 
Nel momento in cui guardiamo tutti i terrificanti film sugli alieni, i falsi video riguardanti il fenomeno UFO  e i meme degli antichi Alieni, appare  del tutto comprensibile il nostro stupere nel sapere come gli ex funzionari governativi degli Stati Uniti, scienziati e appaltatori militari di alto rango siano convinti che il fenomeno UFO dovrebbe  essere preso molto sul serio.
L'ex ministro della Difesa nazionale canadese, Paul Hellyer, ritiene che siamo già stati visitati da antichi cosmonauti extraterrestri: "Almeno 4 specie aliene hanno visitato la Terra per migliaia di anni". 
Nel 2016, Hillary Clinton dichiarò che qualora fosse stata eletta avrebbe cercato di condividete i classificati  file UFO. 
L'ex direttore della campagna elettorale di Hillary ed ex capo di stato maggiore del presidente Bill Clinton e Obama, John Podesta, ha ripetutamente affermato di ritenere che il fenomeno UFO sia qualcosa di molto serio e che valga la pena indagare. 
Prima che Podesta pubblicasse la sua posizione alla Casa Bianca,  twitto' quanto segue: 
Fu il mio più grande fallimento del 2014: ancora una volta non sono riuscito ad assicurare la divulgazione della tanto attesa #disclosure dei file UFO unitamente alla #la verità è là fuori".
L'appaltatore della NASA, Rob Bigelow, sviluppatore delle capsule e habitat spaziali, ha rilasciato questa scioccante dichiarazione  durante un'intervista di 60 minuti:
C'è sempre stata  una presenza ET sulla Terra. Ho speso milioni e milioni di dollari per cui ho investito più di qualsiasi individuo degli Stati Uniti per questo scomodo argomento.
Quei milioni di dollari spesi da Bigelow sono stati autorizzati dal programma di ricerca UFO altamente classificato  e portato avanti dal Pentagono chiamato Aerial Threat Identification Program. 
All'epoca, Rob Bigelow risultò l'unico appaltatore intenzionato a spiegare che non dobbiamo andare da nessuna parte per trovare la vita extraterrestre perché è proprio sotto il nostro naso.  
Egli affermò inoltre di aver sperimentato un incontro ravvicinato con gli ET rifiutandosi di divulgare ulteriori dettagli. 
Nell'articolo del New York Times "Glowing Auras and 'Black Money" si legge:
"durante il misterioso programma UFO del Pentagono si  menzionò come Bigelow avesse persino recuperato detriti e leghe metalliche extraterrestri successivamente immagazzinate in una delle sue strutture a Las Vegas e  come i  ricercatori avessero studiato quelle persone convinte di aver sperimentato strani effetti fisici a seguito di incontri con sconosciuti oggetti volanti a seguito dei quali  furono esaminati per rilevare eventuali cambiamenti fisiologici".
In quel periodo, l'ex senatore del Nevada e co-fondatore di un programma di ricerca UFO, Harry Reid, fu intervistato  dalla CBS 8 di Las Vegas in merito al ritrovamento di sconosciuti detriti metallici.
Egli affermo' di non sapere nulla al riguardo. 
Tuttavia, Reid si dimostrò particolarmente soddisfatto per aver declassificato il programma successivamente supportato da prove scientifiche. 
A quali prove scientifiche si riferiva' Reid? 
In ogni caso, il Pentagono ha speso quasi 110 milioni di dollari per tale programma, dimostrando che il  governo americano aveva dimostrato un particolare interesse per gli UFO. 
L'ultima volta che il governo americano aveva pubblicato questo livello di interesse per gli UFO fu negli anni '50, quando gli avvistamenti  Ufo divennero di gran moda perché indagati anche dall'aeronautica americana attraverso il Progetto Blue Book. 
Dopo 17 anni di ricerche, il progetto Blue Book terminò nel 1968 quando l'Aeronautica concluse che la maggior parte degli avvistamenti  UFO potevano benissimo essere sfatati per il pianeta Venere, satelliti, uccelli e gas di palude. Ma ecco cosa la maggior parte delle persone non sa ancora. 
Nel 1993, i documenti declassificati dal 1952  rivelarono che il Consiglio di strategia psicologica della CIA rese obbligatorio il debug intenzionale di tutti i rapporti UFO e questo per problemi di sicurezza nazionale. 
Gli esperti conclusero che quando si osò trattare l'argomento  UFO, il popolo americano si dimostrò pericolosamente credulone e incline a un "isterico comportamento di massa". 
I militari temevano che i sovietici stessero utilizzando l'argomento UFO come una distrazione di massa atta a  sovraccaricare i canali di intelligence e quindi effettuare un vero attacco sul suolo americano..
Questi documenti rivelarono inoltre come la CIA fosse fermante intenzionata a collaborare con i vari mass media tra cui Hollywood, club aziendali e persino con la Disney Corporation per screditare tutta la ricerca condotta sugli UFO. 
Non è noto quanto fossero stati efficaci nell'attuare questo progetto. 
Tuttavia, la CIA riuscì a sfatare il tema UFO grazie al controverso Project Blue Book.

Nessun commento:

Posta un commento

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade