lunedì 4 maggio 2020

Il "disco volante" dell'Antartide



Alcune immagini fornite dai satelliti di Google Earth che mostrano un presunto "disco volante" precipitato da qualche parte in Antartide, hanno suscitato grande scalpore sui vari social network.
Il misterioso oggetto dall'aspetto metallico è stato scoperto dal ricercatore argentino Marcelo Irazusta, che mesi fa ha pubblicato un video sul suo canale YouTube Planeta Snakedos,  attirando l'attenzione degli esperti UFO di tutto il mondo. Il video mostra un oggetto a forma di disco  semi nascosto tra i blocchi di ghiaccio della Terra di Graham, sulla penisola antartica e, secondo Irazusta, nonostante sia perfettamente mimetizzato, si vede chiaramente che è completamente metallico.
"Nelle immagini fornite da Google Earth possiamo vedere un oggetto circolare  che non ha nulla a che fare con il resto del paesaggio", spiega Irazusta.
"È chiaramente un oggetto artificiale e molto simile ai classici dischi volanti"ha concluso il ricercatore.
Molti esperti del settore hanno espresso grande sorpresa per la strana scoperta, suggerendo che l'oggetto misterioso ha un diametro di almeno 12 metri . 
Essi hanno aggiunto che stranamente sono andate perse  le copie delle immagini satellitari le quali dovevano essere conservate da Google che presumibilmente le ha rimosse o nascoste così come ha fatto altre volte. 
Tuttavia, gli  scettici hanno sostenuto che l'immagine di cui sopra potrebbe essere solo il risultato della Pareidolia, un fenomeno in base al quale le persone  credono di vedere forme o contenuti che non appartengono realmente a quel luogo. Questa non è la prima volta che l'Antartide è stato al centro delle controversie a causa della presenza di misteriose anomalie. 
Nel 2018, un oggetto non identificato è stato scoperto nella remota isola di San Pedro (Georgia del Sud), nell'Atlantico meridionale. 
Con lo scioglimento dei ghiacci millenari potrebbero venire alla luce antichi manufatti e chissà quali altre grandi sorprese risalenti ad antiche e avanzatissime civiltà antidiluviane.

Nessun commento:

Posta un commento

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade