lunedì 18 marzo 2013

Declassificati gli esseri di luce visti dall'equipaggio della Salyut 7

Documenti top secret recentemente emersi, rivelano che l'equipaggio di cosmonauti russi della Stazione Spaziale Salyut 7 avrebbero confermato l'avvistamento degli esseri di Luce.

UN'ESPERIENZA INDIMENTICABILE
La fatica e lo stress nel sentirsi soli nello spazio per lunghi perio di tempo potrebbe aver influito sulle condizioni dei cosmonauti russi a bordo della Salyut 7, i quali erano convinti di aver visto davvero qualcosa di misterioso e meraviglioso che non dimenticheranno mai.
Questa storia è a dir poco incredibile! Il 12 luglio 1984,e' la data in cui il gruppo di cosmonauti russi avrebbe visto delle strane luci e la comparsa di misteriosi esseri vicino alla Stazione Spaziale Salyut 7 dopo una permanenza di 155 giorni nello spazio. 
Secondo il comandante Oleg e Vladimir Soloviev Atkov ed il cosmonauta Leonid Kizim, la stazione spaziale venne completamente sommersa da un leggero bagliore di colore arancione, affascinante e potente allo stesso tempo. 
Questa luce sembrava provenire dall'esterno della stazione spaziale assumendo la forma che ricordava quella degli angeli.
Per un breve periodo di tempo, la luce arancione era così brillante che aveva accecato l'equipaggio i cui membri potevano vedere benissimo dall'oblò la fonte della potente luce che avrebbe provocato uno strano effetto, come se ci fosse stata un'esplosione di luce che avrebbe assunto l'aspetto di sette volti di esseri misteriosi. 
Tutti gli astronauti avevano riferito di aver visto i volti dei sette angeli che si libravano appena fuori dalla stazione spaziale confermando successivamente attraverso il centro di controllo dello spazio che questi esseri umanoidi in apparenza avevano i volti e corpi simili a quelli dell'uomo, con delle ali e aloni di luce. Questi esseri stazionarono nei pressi della stazione spaziale Salyut 7 per circa 10 minuti, prima di scomparire nel nulla.
Dopo167 giorni di permanenza nello spazio, il team fu raggiunto più tardi da un altro gruppo composto da tre cosmonauti a bordo della T-12 capsula Soyuz: Svetlana Savitskaya, Igor Volk, e Vladimir Dzhanibekov. Poco dopo l'ingresso nella stazione Salyut 7,gli astronauti vennero ancora una volta immersi in una calda luce arancione accertando la presenza degli esseri angelici. I cosmonauti avevano riferito che la dimensione della luce che conteneva gli esseri angelici, era paragonabile a quelle di un jet commerciale. 
Questo incidente venne classificato Top Secret dall 'Unione Sovietica dopo che l'equipaggio fu minacciato e ricattato per evitare la pubblicazione della loro esperienza spettacolare. 
L'ultime affermazioni dei cosmonauti sono a dir poco stupefacenti,dopo aver affermato di aver visto "un angelo sorridente." Le autorità hanno sempre negato e respinto quanto accaduto, attribuendo il fenomeno agli effetti provocati dalla stanchezza a causa di un soggiorno prolungato nello spazio. 
Quello che appare insolito e' che il fenomeno non e' stato osservato da un solo cosmonauta ma da tutto l'equipaggio. Dopo questo bizzarro incidente, la squadra ha continuato a rimanere a bordo della stazione spaziale, battendo il record di 237 giorni di soggiorno prima di far ritorno sulla Terra.

0 commenti:

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade