martedì 4 marzo 2014

La propulsione anti-gravità sta per diventare una realta'

La Boeing, la più grande azienda costruttrice di aeromobili a livello mondiale, ha ammesso che sta lavorando su alcuni progetti sperimentali anti-gravità  che potrebbero ribaltare l'attuale e tradizionale tecnologia relativa alla propulsione aerospaziale.

Evgeny Podkletnov.
Come parte dello sforzo  eseguito sul Phantom da parte della Boeing i lavori di ricerca avanzata verranno condotti a Seattle, la società che sta cercando di acquisire le conoscenze e la collaborazione da parte di uno scienziato russo che sostiene di aver sviluppato dispositivi anti-gravità in Russia e in Finlandia. L'approccio allo sviluppo di tale progetto, tuttavia, è stato ostacolato dalla burocrazia russa. Il progetto della Boeing spera di avvalersi della collaborazione dello scienziato in questione, il dottor Evgeny Podkletnov, che ha battezzato il progetto : 'GRASP' - Gravity Research for Advanced Propulsion . Un documento informativo GRASP ottenuto dalla JDW specifica cosa la Boeing intende mettere in gioco. "Se si potrebbe lavorare e modificare i campi di applicazione della gravità sara' una vera rivoluzione che giovera' all'intero settore aerospaziale". L'obiettivo della GRASP è quello di esplorare i campi d'impiego di questa propulsione in modo da determinare la validità del lavoro svolto da Podkletnov e "esaminare le possibili applicazioni di questa tecnologia". L'azienda riferisce che queste applicazioni potrebbero comprendere i sistemi spaziali di lancio, la gravità artificiale su veicoli spaziali, la propulsione dei futuri aeromobili e la generazione di energia elettrica 'senza combustibile' - la cosiddetta 'energia libera'.  
Podkletnov sostiene che in un laboratorio in Russia e' stato già dimostrato che basterebbe solo la capacità di 4 pollici (10cm) di   raggio per respingere gli oggetti a un chilometro di distanza con una perdita di potenza trascurabile a distanze fino a 200 km. Ma è anche evidente che il lavoro di Podkletnov potrebbe stimolare la costruzione di una nuova arma radicale. Il documento GRASP si concentra sulle affermazioni di Podkletnov e sugli esperimenti ad alta potenza da lui sviluppati, utilizzando un dispositivo chiamato 'generatore di gravità a impulsi', che sarebbe in grado di produrre un fascio di energia 'leggera-gravità' in grado di esercitare una forza istantanea di 1,000 grammi su qualsiasi oggetto,sufficiente, in linea di principio,di vaporizzare unoggetto che si muove ad alta velocità. Tale dispositivo, dicono gli osservatori, potrebbe essere adattato per l'utilizzo come un arma anti-satellite o uno scudo balistico anti-missile. Podkletnov ha dichiarato che qualsiasi oggetto posto sopra il suo apparato superconduttore in rapida rotazione potrebbe perdere fino al 2% del suo peso. Anche se questo sistema è stato diffamato dai tradizionalisti che sostenevano che la gravità di schermatura era impossibile secondo le leggi note della fisica,la US National Aeronautics and Space Administration (NASA) ha tentato di replicare il suo lavoro gia' nella metà degli anni 1990. Prossimamente presso la NASA Marshall Space Flight Center in Alabama verranno condotti una seconda serie di esperimenti utilizzando apparecchiature in base alle specifiche di Podkletnov.  Recentemente la Boeing avrebbe contattato  Podkletnov direttamente, il quale e' stato prontamente censurato dai controlli sul trasferimento di tecnologia russa (Mosca intende arginare l'esodo di alta tecnologia russa in Occidente). Il documento informativo GRASP rivela che la BAE Systems e la Lockheed Martin avrebbero contattato Podkletnov nel tentativo di ottenere delle informazioni in questo settore". 

2 commenti:

  1. Un velivolo Antigravità esiste già COSTRUTTORE: LOOKEED MARTIN AEROSPACE
    Nome: TR3B
    PROPULSORE : ANTIGRAVITÀ RIESCE A FAR PERDERE IL 98% DEL SUO PESO ALL'AEREO e far fare manovre e accelerazioni impossibili ad altro aeromobile ( accelerazioni fino 50G) ma il pilota ne percepisce solo 4.5G
    Comunque per favore non insultate l'intelligenza dei vostri lettori almeno quelli che sono più preparati

    RispondiElimina
  2. Sul Magnetic Field Distruptor cosi si chiama ho detto alcune inesattezze esso quando e in funzione riduce il peso del velivolo del 89% e può far fare perciò manovre impensabili su un altro velivolo visto la quasi assenza di peso solo 11% del Totale e può portare ad accelerazioni fino a 40G ma percepite solo 4G questo per onestà intellettuale e per completezza di informazione

    RispondiElimina

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero