sabato 13 settembre 2014

Ecco un autentico disco volante costruito sulla Terra che presto turbera’ le nostre notti

discovoador2
I ricercatori dell'Università della Florida stanno progettando un velivolo a forma di disco che come combustibile utilizzera’ l'aria dell’ambiente circostante.
Se il docente della University of Florida ha ragione, è probabile che il primo e autentico disco volante in grado di solcare i nostri cieli verra’ dal pianeta Terra e non dallo spazio. A Gainesville, si sta progettando di costruire un velivolo circolare capace di rimanere in alta quota come un elicottero senza sfruttare parti in movimento e senza consumare carburante. 
Il che equivale a dire che l'aereo potrebbe sembrare un UFO, ma in realtà è più di un UFO, un ovbi, un oggetto volante ben identificato. Il disco dovrebbe volare e spingere se stesso utilizzando elettrodi che ricoprono la sua superficie in modo da ionizzare l'aria circostante formando un plasma.
I gas come l'aria, che hanno un numero uguale di cariche positive e negative possono diventare una sorta di plasma quando una qualche forma di energia - come il calore o l’elettricità - rende alcuni dei suoi atomi privi di elettroni - carica negativa.Utilizzando una fonte di alimentazione a bordo del disco - come una batteria, condensatore, pannelli solari o qualsiasi combinazione di essi – gli elettrodi inviano una corrente elettrica al plasma, costringendolo a espellere l'aria neutra che circonda il velivolo, generando energia sufficiente per eseguire movimenti in direzioni diverse, compresi quelli verticali, a seconda dell'orientamento della corrente elettrica emessa sulla superficie della navicella.Il concetto sembra essere piuttosto artificiale, anche se il professore di ingegneria meccanica e aerospaziale presso l'Università della Florida, Subrata Roy, prevede di ottenere un modello in miniatura, pronto entro un anno, in modo da dimostrare la sua teoria. Il disco volante che avra’ 15,2 centimetri di diametro e’ stato battezzato da Roy come "l’aereo elettromagnetico senza ali " (Weav, acronimo inglese) .Teoricamente, afferma Roy, il disco potrebbe avere le dimensioni che si desiderano, perché il design permette all'aereo di mantenere un notevole equilibrio e stabilità a prescindere delle dimensioni. In altre parole, questo tipo di aeromobile in futuro, può essere abbastanza grande per trasportare persone.

1 commento:

  1. GLI ALIENI ELUSIVI E IL CONTATTO IMPOSSIBILE!

    Abbiamo gia' ribadito che con gli alieni elusivi
    che sono venuti finora, non ci potra' essere
    alcun contatto o incontro alla luce del sole!
    Anche se si volesse dar credito alla storiella della
    "non interferenza" alla Star Trek,, questo non
    cambia la situazione di un contato che viene
    sistematicamente evitato ed eluso.
    Gli ufo fanno le loro apparizioni in
    ogni dove, fanno i crop circles e altro,ma il
    tutto rimane di fatto elusivo e il
    contatto palese non c'e'!
    Diversamente, state pur certi che lo
    avrebbero gia' fatto da tempo!
    Risulta chiaramente evidente, che
    con questi alieni venuti finora, non
    c'e' da aspettarsi alcun contatto
    chiaro e palese alla luce del sole!
    Questo modo di fare elusivo che hanno,
    gioca indubbiamente a favore della
    politica del silenzio sugli UFO. Elite,
    sa che questi ET, il contatto non lo
    faranno mai e cosi' lo
    status quo' planetario puo' continuare
    a sussistere a tempo indefinito!
    Dobbiamo piuttosto confidare
    in altri alieni che potrebbero venire
    prossimamente o in altri ancora
    che scopriremo la' fuori nell'Universo
    sterminato.
    Con quelli che finora sono venuti,
    inutile illudersi in un contatto o
    incontro che mai vorrano fare. Questi
    Et, sono solo una patacca cosmica
    da cui non verra' nulla!

    Altri alieni piu' disponibili dovranno venire nel
    prossimo futuro, da cui aspettarsi
    qualcosa di piu' concreto e visibile per
    tutto il genere umano.!

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.