giovedì 18 settembre 2014

The Invaders: un film in anticipo sui tempi

buch1-570x720
Il 10 gennaio del 1967, il primo episodio di una nuova serie televisiva a tema sci-fi creato da Larry Cohen è andato in onda su ABC il cui titolo era The Invaders . Cohen è rimasto famoso per aver scritturato artisti del calibro di tali spettacoli di successo come Il fuggitivo e Colombo .
Nel film Invaders la cospirazione e’ alimentatata dalla storia di un uomo di nome David Vincent, che impara a sue spese, con orrore e costernazione, come degli extraterrestri ostili provenienti da un lontano pianeta morente, sarebbero giunti segretamente sulla Terra infiltrandosi tra la razza umana. 
Il protagonista del film David Vincent, interpretato dall’ attore Roy Thinnes , è praticamente un'anima solitaria che fa del tutto per cercare di mettere in guardia il mondo dei pericoli che essa dovra’ affrontare dalla crescente minaccia aliena che cerca di infiltratarsi in mezzo a noi. Altri film simili sono Il fuggitivo e l’invasione degli ultracorpi , hanno fornito fonte d’ispirazione agli autori della saga dei The X-Files di più di un quarto di secolo più tardi.The Invaders fu un prodotto fantascientifico molto stimolante composto da quarantatré episodi che, purtroppo, duro’ solo due stagioni . Tuttavia, ancora oggi, quasi cinquant'anni dopo la proiezione di The Invaders, lo show continua ad avere un grande seguito in tutto il mondo, e in modo particolare in Francia, dove Roy Thinnes (che ha avuto un ruolo ospite in The X file ), e il suo alter-ego David Vincent sono molto venerati sul piccolo schermo . Nel film The Invaders gli zombie non sono dei mostri, ma esseri umani la cui mente e’ controllata dai loro padroni alieni.L'autore, Rafe Bernard , fa un ottimo lavoro nel ritrarre gli zombie in uno stile classico,.In considerazione di quanto sopra, se un giorno dovrebbe verificarsi l’Armageddon dei non-morti, allora forse la colpa come al solito non e’ da attribuirsi agli esperimenti militari segreti o programmi di ricerca biologici classificati, in modo da ottenere quelle risposte su come combattere e fermare il prossimo disastro imminente. Forse la cosa migliore e’ quella di guardare verso le lontane e scintillanti stelle che brillano sopra di noi.
Fonte di riferimento


Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.