martedì 21 ottobre 2014

Il nuovo libro della Nasa: 'Archeologia, Antropologia e la Comunicazione Interstellare

 
'Archaeology, Anthropology e Interstellar Communications'
Il fatto che le antiche incisioni rupestri presenti in tutto il mondo sono state fatte tanto tempo fa da alcune civiltà umane, e’ una cosa risaputa .O forse no? La cosa paradossale e’ che l’autorità che mette in discussione l’origine di queste incisioni questa volta e’ proprio la NASA che suggerisce che potrebbero essere state fatte dagli alieni, come una sorta di test.
''Archaeology, Anthropology and Interstellar Communications''
  
L'agenzia spaziale ha rilasciato un nuovo libro (che potete leggere per intero qui) sul tema delle comunicazioni aliene e su come affrontare alcuni dei problemi più profondi e complicati per l'umanità.
Il titolo di questo libro è ''Archaeology, Anthropology and Interstellar Communications'' attraverso il quale ci si pone la domanda su quando saremo pronti per comunicare con una civiltà di un altro pianeta. A cura di Douglas A. Vakoch, i primi capitoli forniscono una panoramica sulla "ricerca di intelligenza extraterrestre" (SETI), il nome collettivo dato ai vari progetti che hanno il compito di portare avanti questa impresa.
L'introduzione del libro:
"I capitoli di questo volume si combinano in una critica incisiva, con la speranza che ci possa essere una risposta allo scetticismo che si cela dietro a queste critiche. Affrontare un argomento che è stato a lungo dibattuto dagli astronomi, fisici, ingegneri, informatici e scienziati, che hanno contribuito a questa collezione, ci consente di sollevare alcune domande che sono state trascurate dagli scienziati e fisici circa la facilità di stabilire una comunicazione significativa con una intelligenza extraterrestre.
"Questi studiosi sono alle prese con alcune delle enormi sfide che dovrà affrontare l'umanità qualora venisse rilevato un segnale ricco di informazioni proveniente da un altro mondo. Attingendo ad alcuni temi al centro dell’archeologia e antropologia contemporanea, possiamo essere meglio preparati a un eventuale contatto con una civiltà extraterrestre. "
La sezione relativa alle incisioni rupestri, però, non è così sconvolgente come si potrebbe pensare che è il motivo per cui la dichiarazione non ha fatto notizia nei titoli delle testate giornalistiche internazionali . La Nasa non sta dicendo che I petroglifi sono opera degli alieni, ma che potrebbe essere utile assumere una idea diversa un modo da riformulare il modo in cui andiamo in cerca dei segnali provenienti da altri mondi, e come tentare di stabilire un contatto con gli alieni. La sezione pertinente recita:
"Consideriamo ancora una volta, quindi, l'opportunità di stabilire una comunicazione simbolica / linguistica con gli ETI [Extra-Terrestrial Intelligence]. È utile rivedere alcuni paralleli sull’ esistenza umana che allo stato attuale si pongono alcuni problemi .
Uno di questi è “l’arte rupestre ", che si compone di modelli o forme scavate nella roccia migliaia di anni fa. Tali antiche sculture in pietra si possono trovare in molti paesi .Possiamo dire ben poco, se non altro, di quello che questi modelli possono significare,sul perché sono stati intagliati nella roccia o su chi li ha creati. A tutti gli effetti,queste incisioni potrebbero essere state fatte dagli alieni".

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.