venerdì 10 ottobre 2014

La Via Lattea, patria di circa 3.000 civiltà extraterrestri

seti-670x440-141002
L’Allen Telescope Array del SETI Institute (ATA) è a caccia di quei segnali radio che potrebbero provenire da ipotetiche forme di vita intelligenti presenti nella nostra galassia.

La Via Lattea potrebbe ospitare circa 3.000 civiltà extraterrestri, anche se le grandi distanze che ci separano dai nostri cugini galattici rimangono un ostacolo insormontabile affinche’ si potesse realizzare un possibile contatto .

Come stiamo cercando la vita Aliena? 
Il Dr. Ian O'Neill, produttore di un programma scientifico per Discovery News, interviene per discutere alcuni metodi utilizzati dagli scienziati i quali stanno lavorando per individuare segni di vita aliena presente su altri mondi. 
I dati raccolti dal telescopio spaziale Kepler ed altri osservatori che scrutano i pianeti oltre il sistema solare indicano che la Terra è uno dei 40 miliardi di mondi nella galassia potenzialmente abitabili.
Questa teoria e’ stata formulata al Congresso Astronomico Internazionale di Toronto dall’astronomo Michael Garrett, capo della fondazione di ricerca astronomica olandese ASTRON.Questa teoria suona promettente, se non si considera la vastità della Via Lattea, che si estende per più di 100.000 anni luce. La luce viaggia a circa 186.000 miglia al secondo, per cui un segnale dovra’ impiegare più di 4 anni per raggiungere il vicino sistema Alpha Centauri e 100 mila anni per viaggiare da un capo all'altro della galassia.

Fonte di riferimento: discovery.com
  




Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.