lunedì 10 novembre 2014

Carbondale celebra il 40 ° anniversario dell'incidente alieno

carbondale ufo
La proposta di commemorare l’evento e’ stata fatta da un consulente per la pianificazione del turismo di Carbondale una citta’ della Contea di Jackson, nello stato nell'Illinois.a pochi anni dalla proposta di un riesame della misteriosa leggenda che ha avuto inizio 40 anni fa.
carbondale ufo..Carbondale ufo....
La lanterna “incriminata”
Il 9 novembre 1974 tre adolescenti avevano riferito alla polizia di aver visto "una grande sfera rossa immergersi nel vicino stagno". Questo evento aveva creato molto scalpore all’epoca costringendo la gente del posto, la polizia, militari, appassionati di UFO e curiosi provenienti da tutto il mondo a perlustrare l’area in prossimita’ dello stagno ove era sprofondato lo strano oggetto che continuo’ a brillare per nove ore. 
La cosa divertente e’ che in quell’occasione,dopo aver perlustrato i fondali dello stagno, un subacqueo era emerso portando in superficie una strana lanterna ferroviaria che non aveva nulla a che fare con gli UFO. 
Venticinque anni più tardi, uno degli ex ragazzi confesso’ di aver gettato nello stagno una lanterna a batteria con il solo scopo di spaventare la sorella.Alcuni sostenitori della teoria dell’Ufo sono convinti che un misterioso oggetto proveniente dallo spazio possa nascondersi nel piccolo stagno e che il governo abbia fatto di tutto pur di nascondere l’accaduto. 
Una teoria piu’ credibile sostiene che l'oggetto precipitato era solo un satellite spia, che avrebbe potuto appartenere agli Stati Uniti o alla Russia. Anche se tutto poteva essere il frutto di uno scherzo, burla o satellite, la leggenda continua ancora a durare negli anni.  "E 'una di quelle cose che o si accettano completamente o si evita di parlarne", ha riferito Christine Tocki-Mulvey, dell’Ufficio per lo sviluppo economico della citta’ e direttore dell’amministrazione per il turismo della Route 6 di Carbondale . 
Carbondale, fondata nel 1822 e’ conosciuta per le sue risorse di antracite e come il luogo della costruzione della prima miniera sotterranea portata a termine nel 1831. Cio’ nonostante la comunita’ locale ha scelto di abbracciare la leggenda dell’UFO precipitato nello stagno .Nella città si e’ tenuta la celebrazione del 40° anniversario presso l'hotel Best Western di Pioneer Plaza durante la quale si e’ discusso su alcuni aspetti dell'incidente e su un rapporto del 1974 pubblicato dall’ UFO Research Investigation Center di Philadelphia. 
Inoltre,in occasione della celebrazione e’ stata esposta al pubblico la lanterna ferroviaria recuperata dal laghetto . La leggenda UFO ha subito un rinnovato interesse negli ultimi anni, in particolare dopo essere stata citata nel 2012 in un documentario WVIA "La Mia Città" . La leggenda ha anche generato un sito web, carbondalien.com, e una mascotte rappresentata da una grande testa di extraterrestre di colore verde, doppiata da Carbon D. Alien che è stata aggiunta digitalmente in immagini vecchie e nuove in modo da apparire ovunque. S. Robert Powell, direttore esecutivo della Carbondale Historical Society & Museum, ha dichiarato: 
"E 'un interessante corollario che si aggiunge alla storia di Carbondale, un fenomeno da baraccone provocato dall’isteria di massa di quel tempo ". Robert Powell ha ricordato che circa 25 anni fa, l'ex sindaco di Charlotte aveva affidato nelle sue mani la lanterna ferroviaria come un artefatto tangibile dell'incidente. Nel 1974, la lanterna di plastica arancione con una maniglia circolare era per le ferrovie di quel tempo un moderno strumento d’illuminazione. 
“La celebrazione del 40 ° anniversario è l'occasione per condividere l’esperienze e ricordi di quegli anni e speriamo possa stimolare un po 'di turismo in Carbondale”, hanno dichiarato gli organizzatori Bannon e Tocki-Mulvey.
© Fonte Video:Carbon D. Alien













Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.