giovedì 27 novembre 2014

Deep Impact;L'ONU sta sviluppando un sistema per annunciare l'apocalisse

 'Deep Impact'ONU
Un team di scienziati e ingegneri nominati dall'ONU sta sviluppando un programma in grado di rilevare e segnalare all'intero pianeta un eventuale pericolo proveniente da una cometa o asteroidi potenzialmente fatali.
'Deep Impact'Secondo il quotidiano ' El País ', l'idea della possibile fine del mondo è nata nel 2008, quando per la prima volta nella storia, gli astronomi sono stati in grado di rilevare un oggetto solido poco prima di entrare nell'atmosfera e schiantarsi a terra . Per 20 ore, gli astronomi del Minor Planet Center (MPC, acronimo in inglese) insieme con gli esperti e gli appassionati di tutto il mondo avevano osservato l'asteroide TC3 che si stava dirigendo verso il territorio del Sudan come un missile.
Tuttavia, gli scienziati non sono stati autorizzati a riferire su una eventuale minaccia che potrebbe provenire da questi bolidi perché non hanno ancora un protocollo da seguire per questi casi visto che la questione verte su come avvertire la popolazione mondiale in caso di un imminente disastro.
Tuttavia, l'aumento di meteoriti rilevati negli ultimi anni nello spazio a una distanza preoccupante per il nostro pianeta ha costretto gli astronomi a prendere seriamente in considerazione la questione dell'attuazione di un protocollo di emergenza. Così, nel mese di gennaio di quest'anno si e’ organizzata una conferenza in occasione della quale si sono riunite tutte quelle istituzioni responsabili della rilevazione e l'osservazione delle comete, asteroidi e altre minacce provenienti dallo spazio.
Il nuovo sistema di monitoraggio è destinato a coordinare il lavoro di tracciamento di minacciosi oggetti in modo che il genere umano possa avere almeno qualche possibilita’ di fuga in caso di pericolo.Nel corso della seconda riunione organizzata lo scorso settembre, e’ emerso un rapporto che elenca le priorità nell'annunciare all’umanita’ una situazione preoccupante dovuta all’approssimarsi di pericolosi oggetti provenienti dallo spazio.
Il coordinatore del mandato delle Nazioni Unite, Sergio Camacho, di Messico,spiega come il sistema di rilevamento dovra’ mettere in guardia i leader delle nazioni in caso di pericolo, che, a loro volta, dovrebbero informare le rispettive popolazioni, sempre se faranno in tempo a nascondersi in qualche bunker a stelle. 
© Fonte di riferimento:RT

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.