sabato 1 novembre 2014

La navicella spaziale SpaceShipTwo si schianta negli Stati Uniti durante un volo di prova

SpaceShipTwo
Sembra che negli ultimi tempi le missioni spaziali degli Stati Uniti sono tutte destinate a fallire per colpa della sfortuna che questa volta si e’ accanita contro la navicella SpaceShipTwo della societa’ Virgin Galactic la quale durante un volo di prova si e’ schiantata nel deserto del Mojavea forse per colpa  di una "anomalia del sistema di volo" . L’incidente si e’ verificato lo scorso Venerdi’ 31 Ottobre 2014.

Virgin Galactic SpaceShip
Secondo un portavoce della polizia locale citato dalla Reuters, la sciagura ha provocato la morte del pilota mentre il suo co-pilota è riuscito a lanciarsi con il paracadute prima dello schianto,riportando gravi ferite.
Un testimone ha dichiarato alla Associated Press di aver visto la navicella SpaceShipTwo esplodere in aria e poi cadere nel deserto.L'autorità dell'aviazione americana ha riferito che il contatto con la navicella era stato perso subito dopo il suo distacco dalla nave madre WhiteKnightTwo, che viene utilizzata come supporto per il lancio ad alta quota.
Le indagini su quello che è successo lo scorso venerdi’ dovrebbero richiedere diversi giorni, ha dichiarato un portavoce della sociea’ privata. Le immagini televisive riprese dall’alto hanno mostrato i resti della navicella disseminati nel deserto e alcune squadre di soccorso che operavano sul terreno. 
La navicella SpaceShipTwo è un nuovo modello di velivolo progettato per essere utilizzato esclusivamente per dei voli turistici suborbitali. Il velivolo di supporto WhiteKnightTwo che ha trasportato la navicella SpaceShipTwo fino a una quota ottimale per il suo distacco, e’ atterrato regolarmente senza riportare alcun danno .La societa’ Virgin Galactic, fondata dal magnate Richard Branson che si e’ subito recato sul luogo del disastro, ha in programma di utilizzare le loro navicelle solo per portare nello spazio i turisti piu’ facoltosi. 
Nel frattempo, il programma che è ancora in fase di test, ha consentito all'azienda di vendere un gran numero di biglietti a quei clienti intenzionati a prenotarsi per il prossimo volo commerciale suborbitale , anche se non è stata ancora fissata una data precisa per l'inizio dei futuri viaggi turistici.
Sul suo sito web, l'azienda propone un prezzo di 250 000 $ US a tutti quei clienti interessati a fare parte di una comunità di oltre 600 futuri astronauti, Oltre a Branson, anche la celebrità di Hollywood,Leonardo DiCaprio, ha già prenotato un biglietto di andata e ritorno per il prossimo volo turistico tra le stelle.
Fonte di riferimento


Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.