La sonda Philae ha rilevato le prime molecole organiche sulla cometa 67P

 
La sonda Philae
Dopo l'atterraggio sulla cometa, la sonda Philae ha "annusato" la presenza di molecole organiche sulla sua sterile superficie. L 'Agenzia Spaziale Tedesca, DLR, ha rilasciato una relazione secondo la quale il lander Philae durante le sue prime misurazioni ha rilevato alcune molecole organiche essenziali per lo sviluppo della vita.
Queste molecole fondamentali sono state "fiutate" nell'atmosfera della cometa dal piccolo modulo chiamato COSAC, sviluppato in collaborazione con l'Università di Nizza-Sophia Antipolis. Rilevare la presenza e la natura di queste molecole organiche è uno dei principali obiettivi della missione europea chiamata Rosetta.Queste molecole organiche sono infatti alcuni tra gli elementi essenziali per lo "sviluppo di base" della vita.
Allo stato attuale i team scientifici europei sono ancora all'oscuro della esatta natura delle molecole individuate da Philae, la cui presenza era stata prevista. Queste possono essere composti semplici come metano o metanolo, o composti più strutturati come gli amminoacidi, che sono alla base dello sviluppo di proteine.Questi elementi saranno fondamentali per cercare di capire l'origine della vita. Le comete sono composte di materiali agglutinati tra i più antichi del mondo, risalenti a più di 4,5 miliardi di anni fa. Le comete avrebbero svolto un ruolo rilevante per lo sviluppo della vita, inclusa quella sulla Terra, poiche’ avrebbero trasportato al loro seguito dei composti organici. Una teoria che la missione Rosetta ha gia’ confermato dopo la recente scoperta fatta dalla sonda Philae .

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...