venerdì 5 dicembre 2014

Papà ha avuto un incontro ravvicinato con un UFO

close encounter with a UFO
Una sera d'estate del 1958, un giovane ventenne di nome Edward Bell lasciò la sua casa in Sunderland per prendere l’autobus che lo avrebbe dovuto portare fino a South Shields, dove lo aspettavano dei parenti per trascorrere la notte .

close encounter with a UFO.
Egli era particolarmente entusiasta perché suo zio aveva promesso che il giorno seguente lo avrebbe portato a vedere una partita di calcio insieme ai cugini. Quello che realmente è accaduto si è rivelato essere molto più eccitante. 
Di seguito viene riportata la storia raccontata da Billy,il figlio dell’allora ventenne Edward Bell le cui citazioni sono state modificate per chiarezza.
Quel giorno sceso dal bus si diresse verso la casa degli zii situata a pochi isolati di distanza. Ad un certo punto si rese conto della comparsa di un suono debole simile a un ronzio "elettrico" .
Intuendo che il rumore sembrava provenire da sopra la sua testa, alzò gli occhi e vide un oggetto circolare stazionare in bilico direttamente sopra di lui. L’oggetto multicolore aveva un aspetto metallico con una una luce blu che pulsava nella parte centrale .Terrorizzato Edward Bell corse verso la casa degli zii senza voltarsi indietro raccontando alla zia cosa aveva visto . 
I suoi due cugini,eccitati,corsero subito fuori per vedere se potevano vedere l'oggetto. Con loro grande stupore, videro una strana “cosa” stazionare in bilico sopra una casa posta sull'altro lato della strada.
Il ronzio era ancora udibile, anche se secondo Edward era diventato più debole anche e la luce blu non era più palpitante.La reazione dello zio di Edward fu interessante essendo un predicatore laico nella sua chiesa locale. 
Lo zio espresse il parere che ciò che stavano guardando era "qualcosa di diabolico", e ordinò ai giovani di rientrare in casa. 
Tuttavia, cio’ non gli impedi’ di andare nella camera da letto al piano superiore per sbirciare attraverso le tende. L'oggetto dopo essere rimasto fermo per circa un minuto si mosse rapidamente sopra le strade adiacenti lasciando alle spalle un debole bagliore bianco che veniva proiettato sopra una casa poco distante. Lo zio di Edward consiglio’ ai ragazzi di non parlare con nessuno dell'incidente,visto che la sua preoccupazione era che la gente gli avrebbe potuto considerare come dei "fuori di testa". 
Edward fece come gli era stato detto, limitandosi a divulgare l’accaduto solo ai suoi figli dopo averlo raccontato ai suoi genitori e agli zii prima della loro morte.Un altro aspetto interessante del caso viene riportato qui di seguito. Tre notti dopo l'incidente, Edward fece un sogno in cui vide due uomini in piedi di fronte a lui. Uno di questi esseri aveva un aspetto apparentemente "normale" a parte i lunghi capelli biondi, mentre l'altro era completamente calvo e aveva la pelle "quasi bianca". Secondo Edward gli uomini parlavano tra loro in una lingua che non riusciva a capire. Poi l’uomo quasi “normale" si voltò verso di lui e gli disse: 
"Non ti preoccupare. Non è ancora arrivata l’ora. " 
Il sogno poi finì bruscamente. 
Edward era convinto che lo strano sogno fosse collegato in qualche modo con lo strano incidente UFO avvenuto pochi giorni prima. Quello che rimase impresso nella mente di Edward era il modo in cui l'uomo apparso nel sogno lo aveva rassicurato. Billy, il figlio di Edward, si sente a disagio a parlare di questa vicenda che aveva coinvolto il padre, e solo recentemente ha accettato che la storia venisse resa pubblica.
"Ho sempre la paura che qualcosa di simile potrebbe accadere anche a me", ha spiegato Billy secondo il quale eventi di questo genere potrebbero verificarsi e coinvolgere anche altri membri della famiglia. Egli e’ sicuro che la verità che si potrebbe nascondere dietro alla sua esperienza paranormale, probabilmente non berra' mai svelata rimanendo in questo modo uno dei tanti misteri mai risolti. 
* Hai visto qualcosa di strano nel cielo? 
Fonte di riferimento:shieldsgazette

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.