"Fossili su Marte";la prova dell'esistenza di antiche forme di vita?

.
Le immagini scattate su Marte dal robot della NASA Curiosity rivelano alcune similitudini tra le antiche rocce sedimentarie di Marte e le varie morfologie prodotte dai microbi sulla Terra, suggerendo che in passato Marte avrebbe potuto ospitare delle forme di vita.
Nora Noffke, geobiologo dell’ Old Dominion University in Virginia (USA), ha messso a confronto le immagini catturate nel mese di dicembre 2012 dal rover Curiosity sul lago asciutto Gillespie con le foto dei sedimenti superficiali, studiati recentemente, con i fossili più antichi contenenti delle tracce microbiche rilevati in vari luoghi della Terra. Le analisi, pubblicate sulla rivista Astrobiology, rivelano delle notevoli somiglianze morfologiche tra le formazioni sedimentarie del Lago di Gillespie con le strutture microbiche terrestri.
Con questo, il ricercatore non vuole imporre la teoria che le rocce marziane hanno un'origine biologica , ma neanche escluderla del tutto. 
Per parlare con certezza circa l'origine biologica di queste strutture sarebbe opportuno analizzarle sulla Terra”, ha dichiarato Nora Noffke che ha trascorso 20 anni studiando strutture microbiche terrestri riportando l'anno scorso il ritrovamento in Australia dei più antichi fossili mai scoperti sulla Terra.
© Fonte di riferimento: Rt

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...