La misteriosa e improvvisa scomparsa di una pulsar


La pulsar binaria J1906 , studiata dagli astrofisici per cinque anni, è improvvisamente scomparsa dal campo di osservazione poco dopo che gli scienziati erano riusciti a misurare la massa delle sue stelle e la deformazione dello spazio-tempo nel campo gravitazionale del sistema.
 "A seguito dell’accurato studio del movimento della pulsar, siamo stati in grado di misurare con grande precisione l'interazione gravitazionale tra le due stelle , che sono molto compatti" riferisce al portale Sci-News l’astronomo presso l'Università della British Columbia (Canada),Ingrid Stairs . 
"Ognuna di queste due stelle più pesanti del Sole, nonostante che la loro distanza tra loro fosse inferiore a 100 rispetto a quella tra la Terra e il Sole, ne determina la loro estrema gravità provocando molti effetti importanti", ha aggiunto lo scienziato. 
Secondo l’astronomo, le stelle di neutroni oscillano come trottole mentre si muovono attraverso la gravità delle stelle vicine rispettando la teoria della relatività generale. Quando la pulsar viaggia attraverso la curvatura spazio-tempo nella sua orbita il suo asse di rotazione subisce una modifica. "A causa degli effetti di immensa e reciproca attrazione gravitazionale, l'asse di rotazione della pulsar si sposta in modo che i suoi raggi raggiungono la Terra", ha dichiarato Joeri van Leeuwen, un astrofisico presso l'Istituto olandese per la radioastronomia e l'Università di Amsterdam (Paesi Bassi), il quale ha condotto lo studio sul tema pubblicato sulla rivista Astrophysical Journal e presentato in una riunione della American Society di Astrofisica.Gli astronomi affermano che è la prima volta che una giovane stella scompare a causa della precessione,anche se si aspettano che essa possa riapparire all'interno del campo di osservazione tra circa 160 anni.
© Fonte di riferimento:RT

Commenti