giovedì 26 febbraio 2015

Quando il Barone Rosso abbatte’ un Ufo in un duello aereo

Manfred Albrecht Freiherr von Richthofen ufo
È mai possibile che un UFO è stato abbattuto durante la prima guerra mondiale?
Cosa ha bevuto il famoso asso dell'aviazione, Manfred Albrecht Freiherr von Richthofen? Egli è meglio conosciuto anche come il Barone Rosso, al quale è stato accreditato l'abbattimento di 80 aerei nemici .Forse è stato vittima di un allucinazione? Comunque questa incredibile storia viene riportata in un sensazionale libro il cui l'autore sostiene che il pilota tedesco considerato l'asso del volo è stato anche il primo pilota nella storia ad abbattere un UFO.
Ufo_Barone Rosso-ovni
Il Barone Rosso ha una grande reputazione tanto che nel nuovo libro, UFO della Prima guerra mondiale , scritto da Nigel Watson si racconta come nel 1999 egli ha ottenuto la confessione da parte del pilota e camerata del Barone Rosso, Peter Waitzrick, che avrebbe testimoniato l'incontro epico nei cieli Francesi tra il Barone Rosso e l'UFO.
Waitzrick ha atteso fino alla veneranda età di 105 anni di età prima di rilasciare l'incredibile confessione, ben 80 anni dopo il presunto dogfight del barone rosso con i visitatori interplanetari attraverso la quale ha riferito quello che riteneva di aver visto nel cielo azzurro e cristallino sopra il Belgio durante la primavera del 1917.Il Barone Rosso insieme al suo collega Waitzrick erano impegnati in una missione di prima mattina, quando si sono imbattuti con quello che hanno descritto come un oggetto simile a un argenteo piatto rovesciato ricoperto di luci lampeggianti arancioni. Non c'è dubbio che la curiosità uccise il gatto, visto che quando il pilota Waitzrick si e' disimpegnato dalla pattuglia per riprendere fiato, il Barone Rosso istintivamente veniva colto da un fremito di terrore alla vista di dell'oggetto volante non identificato che sembrava avere la meglio su di lui.
The Mirror riferisce che Waitzrick avrebbe assistito all'intero approccio tra il barone e i presunti alieni brevemente ricostruito in base a quanto asserito dal collega del Barone Rosso. .
"Eravamo terrorizzati perché non avevamo mai visto niente di simile prima. Il Barone ha aperto immediatamente il fuoco e la cosa è andata giù come un sasso, falciando i rami degli alberi sottostanti per poi schiantarsi nel bosco. " Certo, il Barone Rosso era un campione quando si trattava di mettere in mostra le sue doti di pilota di caccia, anche se aveva qualche problema con il suo aereo per via di alcune limitazioni tecniche che all'epoca affliggevano il triplano Fokker Dr.I e l'Albatros D .iii Serial No. 789/16.
Con queste limitate capacità operative il Barone Rosso non avrebbe mai potuto abbattere un UFO che presumibilmente aveva la capacità di viaggiare attraverso le galassie ed effettuare ogni sorta di strabilianti manovre aeree. 
Waitzrick sostiene che l'UFO era pilotato da due esseri che dopo lo schianto abbandonarono il relitto scomparendo nel vicino bosco. Forse questi extraterrestri erano semplicemente degli Joyriders adolescenti provenienti da un'altra dimensione che avevano sconfinato accidentalmente sulla Terra? 
Chi lo sa! Una cosa è certa, anche se Waitzrick e il suo squadrone avevano inizialmente creduto che 'UFO era un nuovo tipo di aereo segreto degli Stati Uniti. Solo quando presero familiarità con i rapporti sugli UFO, rimasero convinti che quello che avevano visto erano dei visitatori provenienti da un altro pianeta."Non c'è alcun dubbio nella mia mente che il barone rosso possa aver abbattuto una sorta di navicella proveniente da un altro pianeta e quei ragazzi che correvano nel bosco erano alieni di qualche tipo."

Fonte di riferimento:inquisitr.co

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.