sabato 21 febbraio 2015

Scoperta su Marte una roccia simile a un teschio di cavallo

teschio di cavallo scoperto su Marte
Gli osservatori di anomalie marziane continuano regolarmente a scoprire curiosi "oggetti" e strutture rocciose che potrebbero far pensare a antichi resti fossilizzati lasciati da qualche civiltà marziana scomparsa molto tempo fa.
teschio di cavallo scoperto su Marte.


In alcune foto scattate su Marte e pubblicate su un popolare blog appaiono delle curiose rocce che con un po di fantasia le farebbero assomigliare ai resti fossilizzati di animali e altro ancora. L'autore del blog afferma che il rover della NASA avrebbe fotografato accidentalmente quello che sembrano essere i crani di antichi draghi o dinosauri.

Scott Waring ha postato le immagini di strani reperti marziani che sono disponibili sul sito ufosightingsdaily ,mettendo in evidenza quello che crede essere il teschio di un cavallo o di un drago postulando che la NASA è stata costituita appositamente con lo scopo di nascondere la verità sugli UFO e sulle tracce di antiche forme di vita che un tempo abitavano il pianeta rosso. Egli sostiene che il depistaggio dell'agenzia è risaputo.
"In queste foto si può notare una antica scultura che ricorda una testa di cavallo o di un drago. I dettagli sono ancora molto evidenti nonostante l'erosione provocata dalle tempeste di sabbia e dal sole che avrebbero devastato il pianeta nel corso di milioni di anni.Ho scoperto questi oggetti in alcune foto della NASA i cui dettagli sono chiaramente visibili. Ora la questione è ; il fossile appartiene veramente a un cavallo o a una specie aliena intelligente?."
In un'altra fotografia scattata dal rover Curiosity , Waring afferma che è visibile un altro "cranio" sul quale si possono distinguere una fila di denti bianchi. 
Il ricercatore sottolinea come la sua insolita forma allungata ricorda molto i resti di un dinosauro predatore.
"Se ci soffermiamo sui particolari possiamo notare quello che una volta potevano essere delle narici, una mandibola e una mascella munita di denti. "
I cacciatori di anomalie marziane hanno sempre sostenuto che i rover avrebbero catturato in diverse occasioni la prova che su Marte sarebbero presenti antichi fossili appartenenti a creature che un tempo popolavano il pianeta rosso. Recentemente, la NASA ha rivelato che intende utilizzare una nuova tecnologia sviluppata dalla Microsoft in modo da aiutare i ricercatori a esplorare la superficie di MarteI HoloLens, un dispositivo di realtà aumentata, utilizzerà il software OnSite al fine di consentire agli scienziati di esaminare l'ambiente di Marte come se fossero in piedi accanto al rover.
Fonte di riferimento: inquisitr.com

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.