martedì 17 marzo 2015

State attenti ai coleotteri cyborg muniti di trasmettitore

 cyborg
Se gli ingegneri sono riusciti a creare dei scarafaggi cyborg immaginiamo solo cosa'altro stanno progettando. Ora sembra che siano riusciti a montare sui coleotteri degli 'zaini' dotati di trasmettitore radio che ne consente il controllo del volo a mezz'aria. Speriamo che uno di questi insetti non voglia diventare un aspirante Kamikaze cybernetico.Le premesse per dei futuri attacchi dall'aria ci sono tutte.

scarafaggi cyborg
I ricercatori sono stati in grado di far decollare e atterrare i poveri insetti, in modo simile a un hover craft che vola a mezz'aria in modo da farli girare a sinistra e a destra soddisfando i capricci perversi del possessore del radiocomando. Questa tecnologia potrebbe portare gli insetti ad essere utilizzati come droni di sorveglianza soprattutto nelle zone disastrate.
Gli ingegneri che stanno dietro a questa impresa affermano che i coleotteri programmati per il volo radiocomandato ha permesso loro di scoprire nuovi particolari sulla biologia degli insetti.
I ricercatori della University of California, e quelli della Berkeley e Nanyang Technological University di Singapore (NTU) si sono focalizzati su un particolare muscolo utilizzato dai coleotteri in modo da controllarne il volo. 
Per l'esperimento sono stati utilizzati coleotteri giganti, i Mecynorrhina torquati, che misurano solo due pollici di lunghezza (6 centimetri) e pesano 0,3 once (otto grammi).Gli insetti robotizzati possono essere manovrati in luoghi particolarmente a rischio, come le zone disastrate in modo da non mettere a rischio la vita dei soccorritori.
Gli scienziati hanno sviluppato questa discutibile tecnologia che permette agli scarafaggi cyborg, o BioBots (nella foto) di raccogliere i suoni attraverso dei piccoli microfoni in modo da individuarne la fonte. Essi potrebbero un giorno essere utilizzati in situazioni di emergenza per rilevare la presenza di sopravvissuti in zone colpite da calamità naturali e soprattutto localizzarne la loro posizione sotto i cumuli di macerie . 
Fonte di riferimento:dailymail.co.uk

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.