I test segreti condotti dal DARPA sul “raggio della Morte”

news-hellads DARPA
Un nuovo sofisticato sistema di difesa laser potrebbe presto essere utilizzato da alcuni droni e aerei da combattimento.
Conosciuta come parte intregrante del sistema laser di protezione ad alta energia (HELLADS), la nuova arma è stata sviluppata per oltre un decennio per cui non è da escludere che possa avere qualcosa a che fare con le missioni del Millennium Falcon.
Guidato dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), l'obiettivo iniziale del progetto era quello di costruire un potente laser particolarmenre compatto in modo da essere utilizzato per la difesa dei velivoli militari durante le loro missioni.
"Gli ostacoli tecnici sono stati scoraggianti, ma è estremamente gratificante aver prodotto un nuovo tipo di laser allo stato solido con un potere senza precedenti e qualità del raggio considerando le sue dimensioni", ha dichiarato il portavoce del DARPA, Rich Bagnell.
Una possibile applicazione per il nuovo sistema d'arma potrebbe essere quella di essere utilizzata dal nuovo drone Avenger della GA-ASI che utilizza un motore a reazione in grado di ricaricare la batteria del laser durante il volo consentendo in tal modo di essere utilizzato all'infinito.
"Le minacce per gli aeromobili con e senza equipaggio sono diventate sempre più sofisticate", e' stato riportato sul sito ufficiale del DARPA.
"Questo è un laser ad alta potenza in grado di fornire una efficace soluzione a questa sfida, in quanto riesce a sfruttare la velocità e la potenza della luce per contrastare le molteplici minacce."
LA sperimentazione del nuovo sistema d'arma laser è prevista per la prossima estate.
Fonte di riferimento: Fonte: Russia Today

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...