Antartide; astronave aliena o è solo un crepaccio?

Valentin Degterev ufo
A riferire questa notizia è il dailymail il famoso quotidiano britannico di genere e formato tabloid. 
Valentin Degterev, un cittadino russo, sostiene di aver individuato un UFO mentre stava utilizzando Google Earth, un software che genera immagini virtuali della Terra utilizzando immagini satellitari ottenute dal telerilevamento terrestre, fotografie aeree e dati topografici memorizzati in una piattaforma GIS. L'oggetto ellittico è di 65ft (20 metri) di larghezza e 230 piedi (70 metri) di lunghezza. 

Tuttavia il British Antarctic Survey ha informato il MailOnline che probabilmente si tratta solo di un crepaccio. 
L'appassionato di UFO che sostiene di aver trovato il relitto di una nave spaziale aliena sulla superficie dell'Antartide riferisce che dopo aver utilizzato lo zoom di Google Earth,ha notato che sulla superficie ghiacciata spiccava una strana sagoma scura, la cui forma gli ricordava quella di un disco volante!
Tuttavia, un esperto si e' fatto avanti offrendo la sua spiegazione al MailOnline riferendo che si tratta solo di un'ombra provocata da un crepaccio, mentre la tinta blu è stata provocata dalle particolari caratteristiche del ghiaccio .
L'immagine è stata rivelata dal sedicente 'ricercatore dell'ignoto' Valentin Degterev della città di Nizhny Tagil nella Russia centrale. L'immagine satellitare che è stata catturata il 15 febbraio 2012, e' stata pubblicata in rete da Degterev diventando rapidamente un fenomeno virale sul social media russo VK,l'equivalente del nostro Facebook. 
'Sono certo che quello che appare nell'immagine è un'enorme dispositivo volante a forma di disco ', ha affermato l'autore della segnalazione.Chiunque può visualizzare l'oggetto inserendo su Google Maps le seguenti coordinate 80 ° 34'08.4 "S 30 ° 05'19.3" W . Significativamente, l'oggetto potrebbe essere uno dei tanti crepacci che con l'innalzamento delle temperature sono soliti formarsi tra le alte scogliere le cui ombre generano un effetto particolare rilevabile solo se lo si osserva dall'alto. 
Il Signor Degterev, però, è irremovibile visto che quella crepa non può essere spiegata come una naturale apertura perché in questo caso avrebbe dovuto avere delle dimensioni maggiori e una forma diversa .
'Non ho la presunzione di sapere esattamente di cosa si tratta,' ha dichiarato l'ostinato Degterev . 
Andrew Fleming del British Antarctic Survey, ha suggerito al MailOnline che l'oggetto e' sicuramente un crepaccio formatosi dal movimento differenziale del ghiaccio.
'Spesso possono essere profondi una decina di metri. Queste grandi fessure, non hanno niente di strano nonostante fossero molto spettacolari. In ogni caso non è certamente un UFO. '
Il ricercatore ha avvertito che i crepacci possono essere molto pericolosi.
"Preferirei mille volte incontrato un UFO che affrontare queste profonde aperture. "
Egli ha aggiunto che la zona scura è probabilmente l'ombra creatasi nel suo interno, mentre la leggera sfumatura blu è provocata dalle particolari condizioni del ghiaccio grezzo sprovvisto del manto nevoso. 
Ma il signor Degterev non è d'accordo. Egli ha aggiunto: 
'Non è sicuramente una stazione polare, né un aereo poiché le dimensioni dell'anomalia sono notevoli Inoltre in quella zona non sono state segnalate delle navi bloccate tra i ghiacci dell'Antartide. Sembra piuttosto un oggetto artificiale proveniente da un cosmo lontano.'
Sulla sua pagina di Live Journal, il sig Degterev è andato ben oltre dichiarando che l'oggetto ha un corpo metallico per cui esclude che fosse costituito da materiale roccioso . 
Nigel Watson, autore del Manuale UFO , ha dichiarato: 
'E' difficile dire se questo oggetto è il "classico" disco volante sorpreso mentre esce dal ghiaccio, o se si tratta di una crepa creatasi nel ghiaccio.'
L'Antartide ha la lunga tradizione di essere la destinazione finale di numerosi dischi volanti o il luogo in cui si potrebbe nascondere una base segreta strutturata per gestire le loro operazioni.'
Fonte di riferimento:dailymail

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...