Il parlamento federale tedesco rilascerà i documenti UFO

Bundestag  UFO
Che cosa sa il Bundestag sulla vita extraterrestre? Ci sono dei dischi volanti in Germania? Questa è quello che si chiedono molti cittadini tedeschi intenzionati a scoprire cosa si cela dietro alla segretezza che circonda la questione degli avvistamenti Ufo in Germania. 
Dopo tutto, i servizi scientifici del Bundestag che hanno affrontato l'argomento devono ancora fare le loro conclusioni in modo da metterle a disposizione del pubblico. Ora, il Tribunale amministrativo federale (Bundesverwaltungsgericht) a Lipsia ha deciso di rilasciare alcuni documenti classificati con i numeri 7 C 1:14 e 7 C 02:14 .
La corte ha stabilito il 25 giugno, 2015 , che il Bundestag rilascerà le informazioni solo su richiesta autorizzata da parte delle autorità applicando quindi il Freedom of Information Act, che conferisce ai cittadini il diritto di accesso alle informazioni ufficiali. La stesura di questi documenti da parte di un ufficio del Bundestag è quindi un atto amministrativo a tutti gli effetti. 
A questo proposito è stata inoltrata una richiesta di accesso ai documenti che sono stati compilati dai servizi scientifici del parlamento tedesco.
Il Tribunale amministrativo federale ha quindi annullato le decisioni del Bundestag e della Corte Amministrativa di Berlino visto che un querelante ha inoltrato una esplicita richiesta affinché venissero resi pubblici i rapporti UFO.
Il richiedente di informazioni aveva chiesto, citando il Freedom of Information Act, la pubblicazione del documento "La ricerca della vita extraterrestre e l'attuazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per l'osservazione di oggetti volanti non identificati e le forme di vita extraterrestre che il servizio scientifico del Bundestag aveva creato su richiesta di alcuni deputati senza nome.
Inoltre, il giornalista ha voluto controllare i documenti, che aveva stilato il Servizio scientifico tra il 2003 e il 2005 per Karl-Theodor Guttenberg. 
Il politico del CSU aveva utilizzato tali documenti per la sua tesi di laurea dopo che nel 2011 è stato annunciato che Karl-Theodor Guttenberg aveva incluso nella sua tesi argomenti ispirati da altri lavori. Quando l'Università di Bayreuth riconobbe il suo dottorato, Karl-Theodor Guttenberg fu costretto a dimettersi dal suo incarico di ministro della difesa costringendo il Bundestag a resingere entrambe le richieste. 
Il Freedom of Information Act viene citato affinché venissero visionati i documenti che sono stati creati per Karl-Theodor Guttenberg, e non perché venisse pubblicato l'esercizio del mandato di alcuni deputati. Pertanto, non è sancita, in questo caso, alcuna norma che consente di accedere ai documenti redatti dall'Amministrazione del Bundestag. 
Inoltre, l'accesso ai documenti costituirebbe una violazione al copyright. Pertanto il Tribunale amministrativo di Berlino in sede d'appello ha ritenuto bene respingere le azioni in seconda istanza. La violazione del copyright non è stata riconosciuta dal Tribunale amministrativo federale visto che si e' fatto valere sull'amministrazione del Bundestag affinché i documenti parlamentari venissero resi pubblici .
Dal momento che il Tribunale amministrativo federale di Lipsia è l'ultima autorità a decidere, le due sentenze sono pertanto considerate definitive e inappellabili.
Fonte di riferimento:golem.de/news

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...