martedì 23 giugno 2015

La comparsa di un “disco alato” a Cervia, Ravenna (Italia)

Crop Circle  Cervia, Ravenna
© Immagine Angela Galeotti
Questo complesso Crop Circle disegnato in un campo di frumento vicino Cervia, Ravenna è stato scoperto il 20 Giugno 2015 lungo la strada statale adriatica (SS16) .
La complessa formazione è costituita da un grande cerchio che ricorda molto la turbina di un aereo all'interno del quale appare un cerchio più piccolo rilevabile sul lato destro dell'immagine .
Nel cerchio grande si possono notare due punti come se volessero rappresentare due complete fasi Lunari.
Nel cerchio interno che potrebbe fare riferimento alla luna piena, vi è un piccolo punto che mira a rappresentare una sorta di corpo celeste o probabilmente una navicella spaziale. 
Questa parte del disegno può suggerire un contatto visivo che potrebbe verificarsi nei primi giorni di agosto. Inoltre il cerchio più grande può essere correlato con il sole e il solstizio d'estate appena trascorso. Nel cerchio grande si può osservare una struttura radiale disposta in senso antiorario la cui forma ricorda vagamente le piume degli uccelli. 
Iconograficamente, gli Egiziani attribuivano alle piume delle ali il volo di qualcosa nel cielo, anche se questo non significa che in realtà volevano rappresentare delle ali così come le conosciamo.
Ecco perché la seconda interpretazione è molto interessante perché indicherebbe che forse gli Egiziani videro nel cielo qualche oggetto sferico dal quale si sprigionavano dei raggi che venivano interpretati dagli antichi Egizi come delle ali piumate. Per le stesse ragioni questo particolare ci fa ricordare il Dio piumato Quetzalcoatl.
Il Crop Circle vuole avvertirci che qualcosa è in arrivo?
In senso letterale, le piume potrebbero raffigurare delle enormi scariche di plasma sprigionate da un corpo di enormi proporzioni che esce dal buio dello spazio. Simbolicamente, forse il Crop Circle vuole indicare l'arrivo di un re globale che si manifesta improvvisamente, essendo cresciuto e diventato potente nel buio dell'universo.
Le antiche mitologie si sono spesso ispirate a un evento del genere. Il Ritorno del Re è la radice della mitologia globale, raffigurata in ogni luogo e tempo. Il Solstizio d'estate è anche, simbolicamente, il Giorno del Re, perché il sole, l'energia solare, è tradizionalmente interpretata in tutto il mondo come la manifestazione del potere maschile.
© Fonte di riferimento:cropcircleconnector
© Fonte Video: Lorenzo Franciosi

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.