La miopia degli scettici

 
"La maggior parte degli scettici non sono scettici abbastanza poiché tendono ad accettare la loro saggezza come un dato di fatto da non mettere in discussione."
Il Fisico Hal Puthoff, ha scoperto che "gli scettici UFO" tendono ad offrire e pubblicare spesso delle spiegazioni che contraddicono le prove disponibili e le descrizioni di un evento realmente accaduto. 
Si e' scoperto che "gli scettici UFO" accettano le spiegazioni ottenute solo attraverso alcune contraddittorie analisi tali da farli diventare gli scettici degli "scettici UFO". 
Un certo genere di scettici (i "debunker") sono soliti attaccare chi la pensa diversamente ogni volta che i loro paradigmi e il loro status quo vengono messi in discussione.
Gli sforzi dei debunker "di reinventare le testimonianze per rafforzare la propria adesione non esaminata alla dottrina ortodossa, hanno minato la comprensione di una vasta gamma di straordinarie esperienze umane. In molti paesi, dopo decenni di propaganda anti-UFO, il "fattore risatina" è diventata una questione generazionale. 
Quello che preoccupa è la evidente mancanza di credibilità della scienza istituzionale soprattutto quando tenta di condizionare la mente di quelle persone che riferiscono di aver assistito ad un evento UFO, scegliendo di credere a quello che hanno visto, invece che ai proclami dei cosiddetti "esperti" che sono soliti bloccare sul nascere qualsiasi contraddittorio. 
Questo atteggiamento di diniego non fa altro che minare la fiducia nei loro confronti ma soprattutto fa sorgere qualche sospetto verso la scienza ufficiale al servizio delle multinazionali. Alcuni sondaggi condotti negli Stati Uniti e nel Canada mostrano che una stragrande maggioranza delle persone sono convinte che il loro governo stia coprendo alcune informazioni sugli UFO. 
Quando il pubblico perde la fiducia negli esperti del governo, si verifica un effetto a catena verso l'esterno per via della mancanza di fiducia tale da far sorgere qualche dubbio sui pareri scientifici forniti dagli esperti.
Nella maggior parte dei casi, le persone che negano la realtà degli UFO (perché non confutano alcuni casi specifici) spesso non hanno mai preso la briga di verificare veramente le prove più o meno evidenti soprattutto quando è stato chiesto loro di fornire prove atte ad avvalorare le affermazioni degli scettici secondo i quali gli UFO non esistono.
L'astronomo, il Dr. J Allen Hynek, che per 20 anni era stato il consulente scientifico di uno studio condotto sugli UFO attraverso il Progetto Bluebook dell'USAF ,  avrebbe risposto con sarcasmo: "Quando il tuo camion ti lascia a piedi, prendi il cavallo e portalo all'acqua ".
A quanto pare, nel momento in cui le persone che trovano di fronte ad un fenomeno che sfida le loro concezioni di base della realtà, esse tendono a reagire a questa loro dissonanza cognitiva, abbandonando le loro capacità critiche omettendo di conseguenza di accettare qualsiasi "spiegazione", non importa quanto poco plausibile e artificiosa potesse essere. 
Molte di queste "spiegazioni prosaiche" sembrano essere state indotte dal Prozac. Appare evidente che l'atteggiamento dissacratorio degli scettici che si reputano esperti, come gli astronomi, fisici, biologi e via dicendo, non fa altro che confondere ulteriormente le idee della gente comune nel tentativo di condizionarne le opinioni personali e il loro approccio alla questione Ufo. Tale condotta aggressiva rischia di ritorcersi contro gli stessi dissacratori che non solo si ostinano a negare la questione ma addirittura la loro attività di discredito tende a sconfinare spesso in un vero e proprio lavaggio del cervello, ovviamente a danno delle persone meno infirmate. Quello che conforta è che non tutta la comunità scientifica la pensa allo stesso modo. 

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...