domenica 21 giugno 2015

La NASA sta progettando una futura Terraformazione di Marte

Mars Terraformazione
Molti scienziati della NASA e altre agenzie spaziali stanno valutando la possibilità di colonizzare Marte nel prossimo futuro. Tuttavia alcuni ricercatori non nascondono le loro intenzioni di rendere abitabile il pianeta in modo da ospitare le prime colonie umane che inizialmente dovranno adattarsi in un ambiente estremamente ostile.

E 'quindi evidente che prima di trattare la fattibilità di questo insediamento la NASA dovra' affrontare e mettere a conto le difficolta' a cui andranno incontro gli astronauti destinati a questo progetto. I voli senza equipaggio verso Marte sono già stati eseguiti con successo, tra cui la missione Curiosity lanciata più di tre anni fa da parte della NASA. 
La missione Curiosity consiste nell'esplorazione della superficie di Marte avvalendosi dei dati forniti da un rover robotizzato che tutti noi abbiamo imparato conoscere. 
Il rover atterrato su Marte ha il compito di rilevare le condizioni ambientali favorevoli per lo sviluppo di alcune forme di vita oltre ad analizzare eventuali tracce riconducibili a forme di vita microbica che in passato avrebbero potuto vivere su Marte. 
Attualmente il rover sta analizzando la composizione della mineralogia del terreno marziano, la geologia della zona esplorata, la meteorologia e il livello di radiazioni che raggiungono il suolo del pianeta . 
Dopo che il rover ha dimostrato l'esistenza di acqua sulla superficie di Marte, ora la NASA sta progettando delle future spedizioni che per la prima volta avranno lo scopo di portare l'uomo su Marte . Anche se molti progetti sono stati concepiti nel corso degli ultimi 50 anni, nessun volo umano è stato mai tentato prima. Sulla carta, la missione per inviare degli astronauti su Marte potrebbe sembrare abbastanza semplice. 
Gli astronauti dovrebbero iniziare il loro lungo viaggio quando i due pianeti si troveranno molto vicini tra loro. 
A questo punto gli astronauti saliranno a bordo di un'astronave che li porterà a destinazione dopo un viaggio dalla durata di poco più di sei mesi. Essi rimarranno in orbita attorno a Marte (come la ISS intorno alla Terra), per poi prendere posto a bordo di una piccola capsula ospitata all'interno della loro astronave madre la quale gli trasporterà verso la superficie di Marte. 
Gli astronauti a questo punto rimarranno soli sulla superficie di Marte per un anno e mezzo prima di tornare con una piccola unità leggera a bordo dell'astronave madre.
A questo punto,dopo aver superato le difficolta' determinate dalla gravita' marziana, gli astronauti faranno finalmente ritorno sulla  Terra. La NASA ha già in programma un primo viaggio destinato a portare l'uomo sulla superficie di Marte entro il 2040, anche se prima di quella data, dovranno essere affrontati una serie di problemi che sono soliti manifestarsi quando si intraprende per la prima volta una storica e incerta missione spaziale. Quindi,se siamo fortunati, non ci rimane altro che aspettare quella data che sicuramente verra' ricordata come l'evento piu' importante dell'esplorazione spaziale dopo lo storico allunaggio del 20 luglio 1969 , quando Neil Armstrong, comandante della missione Apollo 11e Buzz Aldrin, misero piede per la prima volta sul nostro inviolato satellite.
Fonte di riferimento:hitek.fr/actualite

1 commento :

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.