Società giapponese promette di creare fuochi d'artificio celesti

fuochi d'artificio celesti
Chi di voi non ha espresso qualche recondito desiderio nell'osservare una stella cadente mentre solca il cielo notturno lasciando dietro di sé una scia molto luminosa? 
Ebbene sembra che questa magia celeste stia per essere sostituita dall'intervento dell'uomo visto che una società giapponese mira a rendere questo spettacolare fenomeno una realtà osservabile da tutti .
Gli scienziati mirano a creare delle spettacolari coreografie grazie a delle multicolori meteore artificiali destinate a illuminare il cielo notturno ed essere osservate dalle persone a terra in momenti specifici. 
L'innovazione pirotecnica è stata sviluppata dal team giapponese Ale, guidato dalla dottoressa Lena Okajima. L'idea è quella di lanciare nell'atmosfera terrestre un piccolo satellite delle dimensioni di uno zaino.
Controllato da Terra, il ​​satellite rilascerà il suo contenuto appositamente progettato costituito da decine di sfere che bruceranno nell'atmosfera, creando ciascuna un bagliore luminoso simile a quello emesso da una stella cadente.
Le minuscole sfere dalle dimensioni di un pisello sono state create tramite una formula chimica segreta che permette loro di irradiare dei bagliori molto luminosi nel momento in cui vengono sottoposte all'attrito provocato dal loro rientro nell'atmosfera raggiungendo una velocità di cinque miglia al secondo (8 km). 
Gli ingredienti di questo particolare tipo di pellet possono essere modificati per cambiare il colore di ogni scia luminosa, il che significa che si potrebbe creare una flottiglia multicolore di stelle cadenti. 'Anche se sono artificiali non è escluso che possono rendersi più belle di quelle naturali, tali da impressionare gli spettatori, 'ha dichiarato il dottor Okajima. 
Ogni 'stella' brillerà per alcuni secondi prima di bruciare e disintegrarsi completamente prima di toccare il suolo.
Il Dr Okajima ha anche aggiunto che le stelle cadenti potrebbero essere utilizzate in occasione di particolari eventi in modo da fornire uno spettacolo sublime agli osservatori a terra, come ad esempio in coincidenza di una festa, un anniversario e via dicendo.
'Rendere il cielo simile a uno schermo è la più grande attrazione di questo progetto studiato solo per il divertimento e la gioia degli spettatori', ha dichiarato lo scienziato giapponese. 
Alcune prove eseguite con la Nihon University di Tokyo hanno dimostrato che il pellet spaziale è in grado di bruciare molto intensamente al punto da essere viste anche negli inquinati cieli metropolitani .Non è ancora chiaro con quale tipo di razzo verranno trasportate le sfere pirotecniche, o quando avverrà il primo lancio . 
La società ha dichiarato che il progetto è costato 1.000.000 ¥ ($ 8,000, £ 5.000) per ogni stella cadente, quindi se si desidera acquistare un intero Meteor Shower i costi potrebbero essere piuttosto elevati. Lo sviluppo e il lancio di uno dei micro satelliti dovrebbe costare ¥ 1000000000 ($ 8 milioni, £ 5.000.000).
Il piccolo satellite sarà costituito da un cubo di 20 pollici (50 cm) che orbiterà intorno alla Terra ad un'altitudine di 250-310 miglia (400 a 500 km).
La maggior parte dei lanci dei razzi avverranno nella zona equatoriale in modo da permettere al satellite di seguire la rotazione della Terra e stabilizzarsi in un orbita polare. 
Il satellite avrà una durata di un paio di mesi prima di rientrare e bruciare nell'atmosfera, dopo aver rilasciato i suoi vari pellet nello spazio. Il progetto non è stato sviluppato solo per il divertimento, visto che potrebbe avere anche uno scopo scientifico. L'altitudine alla quale le stelle artificiali scoppieranno - 37 miglia (60 km) - è troppo alta per il lancio di palloni aerostatici e troppo bassa per il volo di un veicolo spaziale. 
Tuttavia, per sapere quando e dove le sfere rientreranno nell'atmosfera, gli osservatori a terra potranno assistere allo spettacolare scintillio provocato dalla loro combustione .
Le analisi della loro luminosità permetterebbero di rivelare la temperatura e la densità dell'atmosfera, e fornire alcuni indizi circa i cambiamenti ambientali.
Inoltre,confrontando le loro caratteristiche con le stelle cadenti "naturali" il progetto potrebbe rivelare la composizione delle meteore.
Fonte di riferimento:dailymail.co.uk

Commenti