mercoledì 12 agosto 2015

Chi si nasconde dietro al fenomeno sociale degli Ufo?

ET fun
E' un dato di fatto che la questione UFO non è un argomento facile da affrontare, visto che allo stato attuale risulta difficile separare i fatti dalla finzione.
Per non parlare della psicologia che ha dimostrato l'inattendibilità della testimonianza umana. Allora perché questo fenomeno continua affascinare la gente comune che vediamo tutti giorni mentre fa la fila alla fermata del bus o mentre beve un caffe' al bar? 
Chi si nasconde veramente dietro a tutte queste gratuite speculazioni abilmente orchestrate in sordina e intenzionalmente diffuse in rete? 
Ogni anno che passa aumenta di conseguenza la probabilità che il fenomeno UFO diventi socio psicologico visto che da sempre l'umanità continua a chiedersi se nell'universo possano esistere altre forme di vita intelligente. 
Tutte le volte che qualcuno si convince di non essere l'unico essere intelligente ad abitare in questo piccolo universo, ecco che fa la sua comparsa il solito disinformatore sotto mentite spoglie felice di creare confusione attraverso notizie prezzolate da prestigiose testate giornalistiche e da re-blogger ingenui. 
Milioni di persone sono convinte di questa disinformazione, nonostante che molti esperti avessero cercato di indagare seriamente sul fenomeno UFO, comprese le organizzazioni di alto rango come la NASA che potrebbe nascondere molte informazioni a riguardo che farebbero saltare di gioia gli appassionati UFO . Il fatto che alcune persone ritengono di aver visto degli "oggetti non identificati" in volo è diventata una questione sociale e fonte di discriminazione digitale. 
In effetti, la scienza classica e in particolare il movimento politico degli scettici non accettano la premessa tanto difesa dalla comunità UFO, i cui appartenenti ritengono che questi oggetti potrebbero avere un'origine extraterrestre.
Visto che la fisica ci insegna che allo stato attuale non è possibile superare la velocità della luce, questa incapacità ci dovrebbe convincere che e' impossibile percorrere queste distanze perche' le nostre attuali tecnologie non c'e' lo permettono. Per un attimo proviamo ad immaginare seriamente che la nostra civiltà "intelligente" non fosse l'unica a popolare questo immenso universo. Perché escludere a priori che altri esseri non terrestri non possano aver sviluppato un sistema che avrebbe permesso loro di viaggiare nelle fredde vastità dell'universo a una velocità superiore a quella della luce?
Allo stesso modo, come spiegare le impossibili manovre aeree eseguite nel cielo da questi misteriosi dispositivi capaci di accelerare e scomparire in una frazione di secondo? 
Molte testimonianze si sono dimostrate essere frutto di un errata interpretazione delle percezioni.
E' facile incorrere in una erronea interpretazione quando si confondono le cause naturali (pianeti, meteore, fenomeni atmosferici), con i noti dispositivi volanti (aerei, missili,satelliti), o aerei militari segreti (U-2 dopo il 1955 o più recentemente F-17 o B-2) . La ricerca psicologica mostra come i meccanismi che si celano dietro ad alcune illusioni ottiche possano essere i veri responsabili di queste erronee interpretazioni.
Molti di questi casi si sono verificati nel corso della storia dell'umanità, per cui quello che davvero sorprende è la grande somiglianza di tutti questi eventi celesti. 
Nonostante che questi fenomeni si siano verificati in tempi molto diversi e senza alcun legame tra loro, la descrizione dei fatti indica che un'intelligenza extraterrestre potrebbe aver interferito nella vita degli esseri umani condizionandone il pensiero e lo stile di vita.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.