Le meteore che hanno attraversato i cieli di Argentina e Iran ci avvertono dell’arrivo di un grande asteroide

meteoritos-argentina
Conto alla rovescia? 
Questi due fenomeni avvistati la scorsa settimana nei nostri cieli a poche ore di distanza l'uno dall'altro hanno suscitato grande scalpore nei social network, dove molte persone hanno espresso la preoccupazione e la paura che i bolidi luminosi potrebbero essere i primi frammenti dell'asteroide che presumibilmente colpirà la Terra tra il 22 e 28 settembre 2015.
Nel frattempo i cospirazionisti hanno sottolineato che pochi giorni dopo la NASA ha rilasciato una dichiarazione attraverso la quale si escludeva la possibilità che un asteroide potrebbe colpire la Terra nei prossimi anni. Un gruppo di astronomi e scienziati di primo piano hanno firmato una petizione che invita i governi a osservare il cielo affinché venissero individuate delle rocce spaziali potenzialmente pericolose. 
Tra gli esperti che hanno firmato la dichiarazione incluso il chitarrista dei Queen, Brian May, figurano gli Astronomi Lord Rees, Brian Cox e Richard Dawkins. Visto che manca poco più di un mese prima che un enorme asteroide possa impattare con la Terra dobbiamo chiederci se esso sarà così distruttivo da distruggere la vita così come noi la conosciamo. 
O almeno questo è quello che alcuni esperti ritengono leggendo la profezia della Bibbia, secondo la quale l'apocalisse si verificherà tra il 22 e il 28 Settembre 2015.
Come abbiamo visto nel mondo esoterico e Paranormale, un asteroide ampio 4 Km. potrebbe precipitare vicino a Puerto Rico, provocando uno tsunami e un terremoto devastante lungo la costa orientale degli Stati Uniti e Messico.
Secondo le previsioni apocalittiche, trenta milioni di persone periranno dopo l'impatto, e altre 40 milioni moriranno a causa di malattie e di altri fattori nei mesi successivi allo schianto dell'asteroide.  Questa visione terrificante del nostro futuro è corretta? Chiaramente, per la NASA, la risposta è no visto che ovviamente non potrebbe affermare il contrario per non scatenare il panico tra la popolazione mondiale.
Poco dopo che i media tradizionali e social network hanno rivolto la loro attenzione sull'evento che potrebbe verificarsi nel mese di settembre 2015, gli esperti della NASA sono stati costretti a rilasciare una dichiarazione con la quale si negava la possibilità di futuri impatti meteoritici . 
"La NASA attualmente non è a conoscenza di asteroidi o comete in rotta di collisione con la Terra, per cui la probabilità di una collisione di questa portata è piuttosto scarsa," ha dichiarato in un comunicato il portavoce della NASA. 
"In realtà, quello che possiamo affermare è che qualsiasi oggetto di grandi dimensioni potrebbe colpire la Terra, in qualsiasi momento nei prossimi cento anni ".
La NASA non ha fatto mistero che negli ultimi giorni degli oggetti spaziali hanno attraversato i cieli del nostro fragile pianeta.  Giovedi '30 luglio una palla di luce bianca è apparsa sopra i cieli di Buenos Aires, e poche ore dopo, un grande meteorite ha colpito terra vicino alla città di Avaj, a nord dell'Iran. Sono i primi frammenti del pericoloso asteroide che dovrebbe schiantarsi sulla Terra il prossimo mese?

Il Fireball che ha attraversato i cieli dell'Argentina
Secondo la versione on-line del quotidiano La Nacion, una grande palla di fuoco verde brillante ha attraversato i cieli Argentini nella notte di Giovedi 30 luglio. 
L'evento ha avuto luogo in Buenos Aires e, secondo gli esperti, è il risultato di una meteora che è entrata nell'atmosfera terrestre.
L'avvistamento del fenomeno celeste che è durato circa 10 secondi non ha provocato morti o feriti. Inoltre l'oggetto sembrava sprigionare un'insolita sfera luminosa.
Secondo il dottor Francisco Diego, ricercatore presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia presso l'University College di Londra, le rocce spaziali che raggiungono la Terra, bruciano e producono ciò che è noto come una stella cadente, e nel caso delle rocce più grandi esse si manifestano come delle palle di fuoco. Inoltre, il dottor Diego ha anche aggiunto che ci sono migliaia di resti di razzi, satelliti o spazzatura spaziale in orbita attorno alla Terra che alla fine cadranno sulla Terra dopo aver attraversato la nostra atmosfera.

Il meteorite precipitato in Iran 
Il Dr. Diego ha chiarito che non dobbiamo preoccuparci della presenza di questi piccoli meteoriti, per cui esclude la possibilità che essi possano arrecare dei danni alla popolazione. 
Poche ore dopo il meteorite argentino, l'Iran confermava che un impatto meteorico si è verificato da qualche parte nel nord del Paese. Secondo l'agenzia di stampa Trend News Agency, il meteorite è caduto vicino alla città di Avaj nella provincia di Qazvin, a nord dell'Iran. Le autorità del paese hanno affermato che diversi frammenti di roccia spaziale si sono schiantati in diverse parti del paese, tra cui la Provincia Alborz. Finora i danni determinati da questo meteorite non sono stati quantificati, anche se sembra che ci potrebbero essere decine di feriti e gravi danni alle cose.
Fonte di riferimento:mundoesotericoparanormal

Commenti