lunedì 3 agosto 2015

Volo MH370: falso allarme dopo la scoperta di altri detriti

 MH370 Crash
La polizia sta continuando il suo lavoro di recupero sulle spiagge di Reunion. / Foto DDM
24 ore dopo il trasferimento presso il DGA di Balma , vicino a Tolosa di quello che potrebbe essere un alettone di aereo, altri detriti di metallo sono stati rinvenuti sulle spiagge di Reunion.La relazione tra questi risultati e il crash del volo MH370 è stata rapidamente smentita.
La sensazionale scoperta, prima di essere rapidamente smentita fece credere alle autorità che i resti metallici rinvenuti su una spiaggia di Reunion potessero appartenere al Boeing 777. 
A smentire le numerose speculazioni è una fonte giudiziaria che sta seguendo il caso,secondo la quale l'oggetto metallico rinvenuto la settimana scorsa non ha alcun legame con i detriti che potrebbero provenire dall'aereo scomparso della Malaysia Airlines. Una fonte vicina alle indagini, precedentemente aveva affermato che i "rottami" erano stati rinvenuti da alcuni escursionisti sulla costa dell'isola di Reunion, e che non vi era alcuna indicazione che facesse pensare che il rottame metallico potesse appartenere a un aereo visto che uno degli escursionisti ha raccolto solo un pezzo di metallo e un manico rivestito in pelle incisa con due ideogrammi.
Le famiglie abituate ai falsi allarmi
Abituati ai falsi allarmi fin dai primi accertamenti, le famiglie oscillano tra ottimismo e prudenza.
"Ci sono così tanti particolari che indicano che questo rottame potrebbe appartenere al volo MH370," ha dichiarato Nur Laila Ngah, il cui marito è stato capo cabina su questo volo. 
"Anche se è doloroso, abbiamo bisogno di conoscere la verità sulla scomparsa dell'aereo e ogni possibile indizio è prezioso per chiudere questo capitolo in modo da poter continuare la nostra vita. " Per cercare di individuare altri detriti, il Dipartimento dell'aviazione civile malese ha contattato i suoi omologhi nella parte occidentale dell'Oceano Indiano, al fine di accrescere la loro consapevolezza di possibili scoperte. 
Una riunione a porte chiuse si è tenuta a Parigi tra i quattro funzionari malesi,magistrati responsabili dell'indagine francese, i membri del Bureau of Investigation and Analysis (BEA) e i vertici della gendarmeria.
Fonte di riferimento: ladepeche.fr

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.