lunedì 28 settembre 2015

La NASA conferma: dell'acqua salata scorre su Marte

water mars
Gli scienziati ritengono che le striature scure sono state formate da acqua liquida presente su Marte. (NASA / JPL / University of Arizona)
La NASA ha appena annunciato di avere le prove della presenza di acqua allo stato liquido sul pianeta rosso, il che farebbe aumentare le possibilità per i futuri astronauti in viaggio verso Marte di contare su delle potenziali riserve idriche che potrebbero nascondersi appena sotto la sua superficie, una preziosa risorsa per le loro esigenze future.
Molto si è discusso in questi ultimi tempi sotto quale forma si sarebbe potuta manifestare l'acqua marziana, nonostante che fossero state individuate delle grandi riserve di ghiaccio nei rispettivi poli del pianeta rosso.
Ora,la scienza ha davvero dimostrato una volta per tutte che l'acqua che scorre su Marte, potrebbe cambiare completamente il nostro modo di vedere le prossime missioni su Marte. 
Questi nuovi dati rappresentano un passo importante per la ricerca che va nella giusta direzione.
"L'acqua liquida è un soggetto attivo che ne prossimi giorni diventerà argomento di discussione tra gli scienziati autori della scoperta ".
"Altri mondi sono caratterizzati da oceani sotterranei o accumuli di vapore sparsi nell'atmosfera. Fin'ora Marte è l'unico pianeta dove abbiamo ottenuto le prove concrete della presenza del prezioso liquidoha dichiarato al Washinton Post, Lujendra Ojha, del Georgia Institute of Technology di Atlanta. 
Mentre sarebbe un grande passo per suggerire che Marte potrebbe ospitare forme di vita - anche quella microbica - l'acqua liquida seppur salata farebbe ritenere che parti del pianeta potrebbero essere abitabili.
Lo studio si basa sulla ricerca condotta lo scorso aprile, quando gli scienziati, utilizzando i dati ottenuti dal rover Curiosity hanno notato che il pianeta rosso  era soggetto a potenziali cambiamenti stagionali che avrebbero potuto permettere la formazione di acqua allo stato liquido. 
Sappiamo che a causa della bassa pressione su Marte, l'acqua tende a bollire anche a pochi gradi Celsius, dopo di che evapora. Dallo studio condotto lo scorso aprile è risultato la presenza di perclorato - un tipo di sale - che potrebbe spingere notevolmente il punto di ebollizione dell'acqua di Marte, e teoricamente permettere a questa di rimanere allo stato liquido. Gli scienziati hanno postulato che la temperatura del pianeta potrebbe favorire la formazione di perclorato al punto da permettere all'acqua di rimanere allo stato liquido ogni giorno, sia durante l'inverno che in primavera.
Fonte di riferimento:washingtonpost

1 commento :

  1. Quelli della NASA, lo sapevano gia' da tempo che su Marte vi era acqua! Alla fine si sono decisi a sputare il rospo! Ma ben altri rospi dovranno sputare prossimamente e a cominciare dalla questione degli UFO!

    RispondiElimina

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.