venerdì 25 settembre 2015

Nuova Svevia e i misteri del progetto Chronos

progetto Chronos ufo
Molti teorici della cospirazione sostengono che nel 1945, la Germania nazista non fu completamente sconfitta poiché un certo numero di seguaci di Hitler riuscì a fuggire in Antartide a bordo di un sottomarino, dove il sistema carsico costituito da tunnel sotterranei e caverne permise loro di stabilire una base segreta meglio conosciuta sotto il nome di "Nuova Svevia".
Per raggiungere il nuovo Stato tedesco in esilio si ricorse a dei sottomarini appositamente allestiti per ospitare alcune personalità di spicco del regime nazista. All'epoca i nazisti possedevano delle tecnologie altamente avanzate, tali che avrebbero potuto cambiare il corso della Seconda Guerra MondialeI piani dei nazisti e del Fuhrer, vittime volontarie della loro immaginazione perversa fece di loro delle menti particolarmente aperte alle conoscenze esoterica e mistiche contrariamente agli alleati seriamente impegnati in diverse campagne militari in Europa. Tutto è iniziato con la società occulta "Thule", il cui obiettivo principale era quello di raccogliere informazioni su alcune tecniche antiche, iniziando con lo studio di evolute civiltà scomparse e custodi di ancestrali segreti . 
Anche se lo stesso Hitler non è mai stato membro della società segreta, egli era profondamente interessato a questo progetto. 
Questo divenne evidente dopo che diede l'ordine di condurre delle ricerche in Tibet, con i pretesto di studiare antichi libri e manoscritti custoditi gelosamente tra le mura dei monasteri tibetani e indù, disseminati tra le impervie montagne dell'Himalaya. Su suo ordine, gli scienziati si concentrarono sulla parte militare della missione, cercando di svelare i misteri della reincarnazione, i viaggi astrali e attraverso le varie dimensioni dello spazio-tempo. 
La curiosità degli scienziati si concentrò in modo particolare su alcuni riferimenti alla leggendaria città sotterranea di Shangri-La, nota anche come Shambhala.
La ricerca della mitica città fu condotta tra il 1940-1943 sotto la direzione del dottor Ernst Slate, un ufficiale delle SS. 
I ricercatori tedeschi erano convinti che la città fosse il luogo ove venivano costruiti sefretamente dei dischi volanti, che gli antichi chiamavano "Vimana". Questi dispositivi utilizzavano il motore a vortice di mercurio, che forni' lo spunto per la costruzione di macchinari nazisti in grado di generare l'anti-gravità.  Studi paralleli di questo genere sono stati effettuati contemporaneamente in Medio Oriente, in Sud America e Antartide.
La Nuova Svevia 
Nel 1938, la spedizione polare tedesca scopri' in Antartide un luogo ottimale per via del suo microclima temperato, un'oasi tra i ghiacci ricoperta di vegetazione. 
Questa informazione venne subito classificata come segreta, e per ordine del Fuhrer, il 28 gennaio 1938 una delle navi del 3 ° Reich chiamata "Svevia" raggiunse la costa della Terra della regina Maud in Antartide. 
Questo luogo temperato scelto per la creazione di una base segreta venne chiamato "Nuova Svevia". 
Secondo i testimoni, in quel luogo vi fu istituita una base aerea (211) . Inoltre venne allestita una cava dalla quale estrarre metalli rari, oltre alla costruzione di impianti industriali per la produzione di innovativi sottomarini. 
Secondo alcune teorie, dopo la sconfitta della Germania nazista, Hitler avrebbe trovato rifugio nel sottosuolo nel continente Antartico costituito da grotte carsiche che avrebbero offerto riparo agli scienziati tedeschi intenzionati a nascondere i segreti della loro avanzata tecnologia.
Fonte di riferimento:nosecret.com.ua

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.