martedì 13 ottobre 2015

1950; intensa attivita’ Ufo nei cieli di CUBA

1950 Ufo  CUBA
Il 1950 è stato un anno che verrà ricordato per i numerosi avvistamenti Ufo avvenuti in molti Paesi del mondo al punto da preoccupare le agenzie governative di vari Paesi. 
L'anno scorso la CIA ha spiegato che gli avvistamenti UFO segnalati nel 1950 e '60 erano direttamente correlati al volo dell'U-2 un aereo spia che in quel periodo era in fase di test eseguiti ad altitudini di oltre 60.000 piedi.
Uno dei casi più preoccupanti relativi a fenomeni aerei non identificati riguarda un avvistamento avvenuto nelle vicinanze di Kodiak, in Alaska," riportato il 10 febbraio 1950 da un Memo dell'FBI. Il mese successivo, il 6 marzo del 1950, il capitano Miguel Murciano della Compañía de Aviación Cubana riferì di aver cronometrato il volo di un oggetto volante sconosciuto mentre volava sull'aeroporto situato nella parte orientale dell'isola. "Lo strano oggetto", ha dichiarato l'ufficiale, "viaggiava a velocità straordinarie, e ad un'altitudine di oltre cinque mila piedi riuscendo ad attraversare il cielo in soli sedici minuti, una stima ottenuta tramite un teodolite". 
Secondo il capitano Murciano, l'oggetto è stato visto per la prima volta verso le ore 10.15 am, durante un volo di routine da Santiago di Cuba alla volta di Antilla. 
Tutti i membri dell'equipaggio e i passeggeri hanno visto la stesso oggetto grazie alle ottime condizioni visive, convenendo che qualunque cosa fosse, non era un aereo.
Il Dr. Sergio Cervera della Comisión de Investigadora Fenómenos Aéreos (CIFA) compilo' una lista di importanti casi UFO segnalati a Cuba nel lontano 1930.
Le relazioni in possesso del dottor Cervera risalgono all'anno 1952, tutte rilasciate da una cinquantina di affidabili testimoni residenti nel villaggio di Candonga, nel comune di Palma Soriano.  In una di queste relazioni si parla di una luce molto luminosa apparsa sul villaggio la quale dopo essere rimasta sospesa nel cielo per pochi secondi, cominciò a muoversi a zig-zag, impegnandosi in una "danza cosmica" che ipnotizzo' gli spettatori per quasi un'ora.
Nel 1953, il signor Waldo Martinez, un ex tenente dell'esercito cubano, era alla guida di una jeep militare alla volta di un ospedale della città di Trinidad quando il motore del suo veicolo cessò di funzionare subito dopo aver impegnato una curva a gomito. Fu allora che notò una potente luce verde che dopo aver sorvolato la sua jeep, atterro' a circa 200 metri di distanza.
Secondo gli archivi di Cervera, le luci dell'oggetto si offuscarono appena il motore della jeep riacquisto' la sua potenza permettendo al signor Martinez e ai suoi passeggeri di riprendere il loro viaggio. 
A seguito di questo evento, sul terreno fu scoperto un cerchio provocato da bruciature il cui diametro si aggirava sui sessanta piedi. Il ricercatore Oreste Girbau parla di un altro evento insolito che si verifico' la mattina del 5 luglio 1959 a Baia di Matanzas, sull'isola di Cuba quando un gruppo di boy scout decisero di fare una passeggiata lungo la costa, partendo dal quartiere Versalles della città. 
La trentina di scout non immaginavano a cosa sarebbero andati incontro visto che sarebbe passati alla storia per aver riportato uno dei casi UFO tra i più interessanti segnalati in quel decennio nei Caraibi.
"Inaspettatamente", scrive Girbau in Nuestros Foráneos, "udimmo delle grida provenire dai capi scout, dopo che quest'ultimo aveva notato un intera formazione dì oggetti volanti che si dirigevano verso la spiaggia. Impressionati da ciò a cui stavano assistendo, osservarono uno strano oggetto emergere dal mare per poi librarsi delicatamente a pochi metri sopra la superficie dell'acquaL'oggetto era di forma ovale, anche se alcuni lo hanno descritto a forma di un disco. 
Pochi secondi dopo, il disco luminoso si stabilizzo' in parallelo per poi volare verso l'alto ad una velocità impressionante, svanendo nel blu del cielo in meno di 15 secondi. "
I testimoni giunsero alla conclusione che l'oggetto aveva un aspetto metallico in apparenza e di colore argento.
La conferma di quanto accaduto agli scout venne da due pescatori che si trovavano bordo di una barca vicina che in quell'occasione si resero testimoni del fenomeno. 
"Il dispositivo", scrive Girbau, "era sprovvisto di ali e aveva un diametro che si aggirava dai 20 ai 26 piedi.L'oggetto volante era silenzioso e privo di ogni sorta di dispositivo di scarico"
KEN PFEIFER MONDO UFO

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.