Portale UFO o segreta base sottomarina l’anomalia individuata al largo dello Sri Lanka?

ufo-base-portal-3
Si è parlato spesso di oggetti volanti avvistati a bordo di navi da guerra o sottomarini mentre navigavano in superficie. Inoltre sono stati girati anche numerosi film e riportate una moltitudine di storie tratte dalle pagine dei giornali attraverso la quali si veniva a conoscenza dell'avvistamento di strani mezzi subacquei e misteriosi suoni che sembravano provenire dalle profondità degli oceani. 
Che risposta dare a tutti questi fenomeni inspiegabili? 
Che cosa sono quegli strani oggetti volanti avvistati da un gran numero di marinai? Questo è quello che dovremmo chiederci per quanto riguarda tutte queste stranezze marine anche se gli scettici riescono sempre a trovare una risposta a tutto.  Infatti, se la nostra immaginazione terrena brulica di mitiche creature e leggendarie civiltà, i misteri che circondano gli oceani di mezzo mondo continuano ad appassionare i cacciatori di anomalie e investigatori di fenomeni paranormali. 
Strani avvistamenti UFO sono stati segnalati in varie parti dello Sri Lanka nel corso degli anni. Il professor Chandana Jayaratne dell'Università di Colombo, che ha indagato alcuni casi ha affermato che sono numerosi gli avvistamenti di oggetti volanti che ultimamente sembrano comparire sempre più spesso nei cieli dello Sri Lanka e soprattutto lungo la catena montuosa dell'Himalaya.
Alcuni sostengono che gli extraterrestri potrebbero essere interessati a un'antica tecnologia utilizzata per la costruzione di edifici sacri nel tentativo di individuare il "Vishva Yathura" (Key to the Universe)! 
Nel 1990 un UFO fu avvistato mentre usciva fuori dall'Oceano a 210 miglia a sud di Matara. L'oggetto volante a forma di piatto capovolto fu osservato dall'equipaggio di una nave cisterna mentre usciva fuori dall'acqua per poi volare in modo circolare intorno alla nave per quindici minuti prima di sparire senza lasciare traccia nel cielo! 
Secondo alcuni giornali dello Sri Lanka, l'incidente si verifico' in pieno giorno a 210 miglia a sud di Matara, nell'Oceano Indiano.
Nessun membro dell'equipaggio rimase ferito a seguito di quel cruento incontro,anche se la petroliera Kim Seng riportò gravi danni strutturali provocati dalle onde altissime generate dall'UFO nel momento in cui emerse fuori dall'acqua per poi tornare nelle profondità' dell'oceano .
"Lo strano oggetto volante era di enormi dimensioni - cinque volte le dimensioni della nostra nave," ha dichiarato il capitano della nave Kim Seng, Rasika Mawatha. "Tutti gli strumenti di bordo andarono in tilt mentre l'ago della bussola continuava a girare come se fosse attratto da una forza magnetica . 
In quell'occasione non riuscii nemmeno a sintonizzare la radio per chiedere aiuto", ha dichiarato il capitano. 
"La navicella brillava e pulsava di una luce argentea e un fascio di luce brillava in modo inquietante sulla parte inferiore della navicella. Sembrava come se gli occupanti del velivolo stessero scrutando la nostra nave. "
"Un minuto dopo l'oggetto volante scomparve rapidamente in mare emettendo un lampo accecante", ha aggiunto il capitano Mawatha. 
"Subito dopo l'UFO scomparve in acqua e gli strumenti di bordo iniziarono a funzionare nuovamente come se nulla fosse accaduto.Immediatamente avvertii via radio le autorità su ciò che era accaduto le quali inviarono sul posto degli aerei e navi per scansionare la zona, senza rilevare nulla di anomalo", ha affermato il capitano Mawatha. 
Per diversi giorni i funzionari pattugliarono l'area ma dell'UFO nessuna traccia .
Nel mese di aprile 1998 un UFO fu visto atterrare a Bandarawela attirando l'attenzione di due giovani ragazzi che si imbatterono in uno strano oggetto atterrato nel cortile della scuola. 
Nel 2002 più di 100 abitanti di un villaggio videro un'altro UFO nei pressi di Parakrama Samudra dal quale fu sparato un fascio luminoso a forma di 'V'. L'oggetto volante, dopo aver ruotato il fascio luminoso, scomparve improvvisamente per poi ricomparire pochi secondi dopo a 300-400 metri di distanza dal luogo dove apparve inizialmente.
L'UFO che si muoveva a velocità elevatissime emise una forte boato nel momento in cui cambio' direzione per evitare una collisione con gli alberi sottostanti. Nel 2004 un ufficiale della Royal Air Force scattò la fotografia di un curioso evento atmosferico non identificato simile alla un portale per un'altra dimensione.
Fonte di riferimento:beforeitsnews.com

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...