mercoledì 11 novembre 2015

Uno “Spaceman” fotografato sulla spiaggia di Zushi, Giappone

fantôme-samourai-japon
Chi non ricorda il famoso caso dell'astronauta di Solway noto come il Solway Spaceman o il Cumberland Spaceman? Quell'evento si riferiva ad una strana figura notata su una fotografia scattata nel 1964 dal vigile del fuoco, fotografo e storico locale, Jim Templeton (13 febbraio 1920-27 novembre 2011).
La famosa foto passata alla storia per aver ritratto accidentalmente un viaggiatore interdimensionale è stata scattata a Burgh Marsh, una località situata vicino a Burgh da Sands, che si affaccia sul Solway Firth in Cumbria, in Inghilterra. Il Sig.Templeton sostenne a suo tempo di aver immortalato una inquietante figura con addosso una tuta spaziale la quale si ergeva ritta in piedi proprio dietro alle spalle della figlioletta.
Il padre affermò che all'atto dello scatto della foto non c'era nessuno nelle vicinanze della bambina. Ora, un caso simile sembra essersi verificato in Giappone dopo che un padre ha scattato la foto della figlioletta mentre si trovava in vacanza nella località di Zushi. Tuttavia, osservando la foto più da vicino, qualcosa di strano sembra nascondersi dietro alla bambina. 
Quello che si vede sono due piedi spettrali che sembrano calzare degli stivali di gomma scura, distinguibili proprio dietro le gambe della piccola. 
Come nel caso dello Spaceman di Solway, anche questa volta il padre ha affermato di non aver notato niente di strano dietro alla piccoletta nel momento in cui scattava la foto. Tuttavia gli scettici affermano che la foto è stata abilmente ritoccata in modo da ottenere un fotomontaggio soprannaturale.  Si tratta forse dell'apparizione di un'entità inter dimensionale o e' il frutto di un'illusione ottica creata dalle rocce sulla spiaggia? 
Purtroppo anche questo nuovo mistero sarà destinato a rimanere irrisolto.
Fonte di riferimento:express.co.uk

1 commento :

  1. Guardando bene la foto mi pare ritoccata, le gambe della bimba sembran ritagliate, magari mi sbaglio... l'altra non saprei. Un saluto. Irene è il mio nick nel mondo virtuale.

    RispondiElimina