lunedì 14 dicembre 2015

Continua il mistero dell'umanoide dello Yucatan

Alcuni teorici della cospirazione hanno formulato l'idea che, se una razza di origine extraterrestre fosse veramente intenzionata a invadere il nostro pianeta, sicuramente gli appartenenti di questa civiltà ostile potrebbero fare ricorso a dei meteoriti apparentemente innocui.
Alcuni esperti del settore hanno suggerito che i meteoriti possono diventare davvero degli ottimi veicoli spaziali indispensabili affinché' gli alieni ostili potessero raggiungere il loro scopo nel condannare la razza umana a un triste destino . Questa teoria controversa è già stata portata sul grande schermo dal maestro dell'orrore John Carpenter nel suo film "The Thing (La Cosa)" uscito nelle sale cinematografiche nel 1982, dove una forma di vita aliena viene riesumata accidentalmente in Antartide dopo la scoperta da parte di alcuni ricercatori di una gigantesca nave spaziale sepolta sotto i ghiacci. Ma, come spesso accade, a volte è difficile distinguere la narrativa dalla realtà. Come alcuni di voi ricorderanno, nel mese di settembre 2013 gli abitanti della cittadina di Ichmul, Penisola dello Yucatan, in Messico,hanno recuperato quello che sembrava il cadavere carbonizzato di un alieno ricoperto da una strana tuta spaziale rinvenuto sul sito dello schianto di un meteorite.
Mentre i media mainstream hanno ampiamente speculato sull'incidente, fino ad oggi nessuno è stato in grado di fornire una spiegazione logica e razionale su quanto accaduto quel giorno.

L'incidente UFO sulla penisola dello Yucatan
Secondo i testimoni e i residenti delle comunità che vivono in quella regione la natura dei resti rinvenuti sul luogo dell'impatto meteoritico sembra smentire le affermazioni ufficiali secondo le quali l'oggetto in fiamme che ha illuminato il cielo della città il 27 settembre 2013 alle ore 20:30 era un semplice meteorite.
I molti residenti e ufologi che si sono occupati dell'incidente hanno affermato che un UFO proveniente dallo spazio era entrato nell'atmosfera terrestre disintegrandosi a terra. 
Secondo alcuni rapporti, ci fu una potente esplosione quando l'oggetto misterioso colpì il suolo generando intensi lampi di luce blu e un blackout in tutta la città. Dopo lo schianto,i resti di questo misterioso oggetto in fiamme iniziarono ad emettere dei forti bagliori di colore blu e verde che illuminarono l'area fino alle 2 del mattino, causando il panico nelle comunità circostanti. Nonostante il terrore provocato dall'incidente, i membri delle comunità nei pressi del sito dell'impatto iniziarono subito ad indagare sull'origine dei resti in fiamme appartenenti al misterioso bolide spaziale .
Dopo che gli abitanti del posto hanno raccolto alcuni dei frammenti dell'oggetto e portati alla stazione di polizia locale gli agenti che hanno esaminato i frammenti sono rimasti sorpresi nel vedere che tra i rottami vi era un corpo dall'inconfondibile aspetto umanoide. Gli atri frammenti sembravano essere i resti bruciati appartenenti a una tecnologia avanzata tra cui una tuta spaziale indossata presumibilmente dall'astronauta di origine extraterrestre.
L'essere extraterrestre 
Quando le autorità locali resero pubblica la scoperta, subito si diffuse in tutta la città la notizia dello schianto di un UFO e il modo in cui era stato trovato il corpo carbonizzato di un astronauta alieno.La gente era propensa a credere a questa versione, visto che negli ultimi anni si sono verificati numerosi impatti di meteoriti nella zona, oltre a molteplici avvistamenti UFO. È interessante notare che, a Chicxulub, nella penisola dello Yucatan si verificò l'impatto di un grande asteroide che spazzò via i dinosauri circa 65 milioni di anni fa. 
Per via della mancanza di informazioni e dopo che le autorità hanno annunciato che erano i resti rinvenuti appartenevano a una roccia spaziale sempre più persone erano convinte che le autorità messicane stessero cercando di insabbiare le prove di un incidente UFO. ScottC.Waring, curatore del sito ufosightingsdaily.com, è convinto che l'oggetto precipitato nello Yucatan potrebbe far parte di un vero e proprio dispositivo extraterrestre. Waring afferma che i resti trovati sembravano appartenere a una tecnologia aliena mentre il il corpo carbonizzato avrebbe potuto essere un'entità biologica proveniente dallo spazio, o anche a un robot alieno. Alcuni testimoni hanno affermato che i resti del bolide spaziale erano disseminati in una vasta area, e che la morbidezza e lo spessore uniforme di alcuni dei frammenti potrebbero suggerire che essi appartenevano a un casco, tuta spaziale, o a un esoscheletro artificiale. 
"Si tratta di una tecnologia aliena particolarmente avanzata attraverso la quale gli alieni sarebbero in grado di sfruttare le potenziali possibilità' offerte dai meteoriti intenzionalmente dirottati verso la Terra", ha concluso Waring.
Fonte di riferimento:.mundoesotericoparanormal.com





siti web

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.