martedì 8 dicembre 2015

Strane aperture rilevate sulla superficie del pianeta rosso

Mras-door-
Alcuni cacciatori di anomalie marziane sostengono che queste immagini mostrano dei portali attraverso i quali accedere nelle basi sotterranee ben strutturate sotto la superficie del pianeta rosso .
I sostenitori di questa teoria hanno scoperto questa strana anomalia navigando virtualmente con l'apposito software di mappatura sviluppato da Google Earth attraverso il quale esplorare la superficie di Marte con tutte le sue stranezze geologiche. Queste presunte aperture quadrate e rettangolari potrebbero essere dei potenziali accessi per delle ipotetiche basi sotterranee gestite da intelligenze aliene. Nel video sottostante, il ricercatore Marcelo Irazusta, sostiene di aver notato delle alterazioni su alcune recenti immagini di Marte come se qualcuno avesse tentato di occultare qualcosa che non doveva essere visto. 
Non è la prima volta che l'agenzia spaziale americana adotta la tecnica dell'aerografo per offuscare  i particolari di alcune anomalie marziane. 
Gli scettici ovviamente affermano che quelle macchie scure individuate su Marte non sono affatto degli ingressi artificiali . 
Probabilmente le anomalie devono essere associate ad un erroneo algoritmo di Google Earth visto che esaminando le numerose immagini satellitari della Luna e di Marte spesso si possono individuare delle alterazioni fotografiche dovute a una erronea elaborazione dei pixel .
Fonte di riferimento:express.co.uk

© Fonte Video:Sandra Elena Andrade

siti web

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.